Virgilio Video VIDEO Search
HOME arrowDx NEWS

Da Algeri a Roma, Tosca: per Morricone canto sempre le barcarole

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!
23 DICEMBRE 2016

Roma, (askanews) - Accoglienza, mescolanza, contaminazione, ricchezza: sono gli elementi che contribuiscono al fascino di un porto.

E 'Il porto, a mesma musica' e' anche il nuovo video di Tosca, dall'omonimo brano contenuto nel suo ultimo disco 'Il suono della voce'.

Si parte dalla Roma di Castel Sant'Angelo per arrivare ad Algeri, passando per Tindari e Tunisi.

Da qui il nuovo progetto della cantante romana, che verra' presentato all'Auditorium parco della musica di Roma il 6 gennaio, 'Appunti musicali dal mondo: confini e sconfini del suono della voce', appunti raccolti durante un anno di concerti in giro per il mondo: 'Parto da 'Il suono della voce', che e' questa perla che mi ha scritto Ivano Fossati e che e' un po' il fil rouge di questo progetto uscito due anni fa per Sony Classica.

Volevo fare uno stato dell'arte', spiega.

'Ed ecco il centro del progetto: come puoi unire tante etnie attraverso il suono della voce.

Suono della voce che in questa canzone e' concepito come il suono della voce legato all'amore, ma il suono della voce e' un po' tutto, e' un po' l'etnia, e' il cuore di un popolo', aggiunge.

Un progetto che diventera' un documentario per Rai5.

Intanto sul palco con Tosca si alterneranno i suoi 'uomini', compagni artistici da oltre vent'anni: Nicola Piovani, Gege' Telesforo, Gabriele Mirabassi, Danilo Rea, Germano Mazzocchetti e Joe Barbieri: 'Joe Barbieri e' il mio corrispettivo maschile secondo me.

Joe ha questa delicatezza, questa sottrazione nell'arte che io amo.

Posso ascoltarlo per giorni e giorni', rivela.

E' uno spettacolo di suoni e parole, che passa dal fado portoghese a melodie giapponesi, dal canto sciamano allo yiddish, con uno straordinario omaggio alla canzone romana, di cui Tosca e' interprete naturale: 'Me lo disse il maestro Morricone, che io canto come se cantassi sempre le barcarole e li' per li' la presi come un'offesa', ricorda.

Trend

guardali tutti

Virali

guardali tutti

Video più condivisi

  • OGGI
  • SETTIMANA
  • MESE
guardali tutti

Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.

Caricamento contenuti...