VIDEO
Cerca video
Installa app Contatti
NOTIZIE 21 GIUGNO 2019

Damiano: "No a un salario mimino universale e uguale per tutti"

Milano, 21 giu. (askanews) - "Non ho un pregiudizio sul salario minimo. Il problema è come attuiamo il salario minimo. Credo che sia sbagliata una forma universale: un salario minimo uguale per tutti, sapendo che nella contrattazione ci sono delle differenze". Lo ha detto Cesare Damiano, presidente dell'Associazione Lavoro&Welfare, a margine di una tavola rotonda promossa dal fondo interprofessionale Fonarcom nell'ambito del Festival del lavoro in corso a Milano.

"Noi dobbiamo correlare la fissazione, per chi non ha un contratto, di un salario minimo a quelli che sono gli standard salariali vigenti in Italia - ha aggiunto l'ex ministro Damiano - Il salario minimo italiano è di circa 11 euro all'ora; 9 euro sarebbe l'80%. In Germania la fissazione dello standard è intorno al 50%".

"A Luigi Di Maio - ha poi detto Damiano - consiglio di abbandonare la bandierina del salario minimo e di addentrarsi nello studio di cosa è la contrattazione. La proposta del Pd credo che risponda a questa esigenza: fissare per legge, e farli diventare inderogabili, i salari minimi tabellari stabiliti dalla contrattazione maggiormente rappresentativa. Categoria per categoria".

0
Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.
Chiudi
Caricamento contenuti...