VIDEO
Cerca video
Installa app Contatti
CURIOSITÀ 20 LUGLIO 2021

Datteri di mare: perché è illegale pescarli e cosa si rischia

La pesca illegale di datteri di mare è tornata agli onori della cronaca dopo che di recente la Guardia di Finanza ne ha sequestrato 7 chili recuperati illecitamente da 3 sub lungo la costa di Polignano a Mare, a sud di Bari.

È subito scattata la denuncia per pesca illegale di specie protetta, mentre i datteri, ancora in vita, sono stati liberati in mare.

Cosa è il dattero di mare 

Sono tante le specie marine che non si conoscono, ma la cui tutela ha a che fare con la protezione dell’ecosistema marino molto più di quanto crediamo. Simile alla cozza, anche il dattero di mare è un  mitile. Fa cioè parte del genere di molluschi bivalvi, riuniti spesso in grandi colonie, che si fissano alle rocce.

Sono comuni in alcune località dell’Oceano Atlantico e nel Mar Rosso, e molto diffusi nel Mar Mediterraneo, soprattutto sulla Costa adriatica. Al contrario delle cozze che si sviluppano rapidamente, la crescita dei datteri di mare è molto lenta. Per raggiungere il pieno sviluppo di 8-9 centimetri, possono impiegare anche più di 30 anni.

La pesca del dattero di mare e la loro detenzione in un’imbarcazione è vietata dalla legge. Al contrario della normativa sugli altri frutti di mare, i divieti per i datteri riguardano tutte le coste italiane e non solo determinate località

Il divieto ha a che fare con la tutela del loro habitat. L’estrazione di questi mitili, infatti, richiede lo smantellamento delle rocce in cui crescono. Una pratica che può portare alla  distruzione del loro habitat e alla desertificazione delle coste.

Cosa rischia chi lo pesca?

Per proteggere le coste e gli habitat marini, le sanzioni previste per chi trasgredisce e alimenta il mercato nero sono molto dure.

Chi pesca illegalmente i datteri di mare rischia fino a 2 anni di carcere o una multa fino ai 12.000 euro, oltre la confisca del pescato e dell’attrezzatura.

Non solo in Italia, anche all’estero è prevista la stessa normativa ad hoc per i datteri di mare. La loro pesca attualmente è illegale anche in Francia, Grecia, Croazia e Montenegro.

13.270 visualizzazioni 0
Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.
Chiudi
Caricamento contenuti...