Virgilio Video VIDEO Search
HOME arrowDx NOTIZIE

Definì la Kyenge "un orango", Calderoli condannato a 18 mesi

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!
14 GENNAIO 2019

Bergamo (askanews) - Si era scusato in Senato il senatore leghista Roberto Calderoli che durante un evento della Lega a Treviglio, nel Milanese, nel 2013 aveva definito "un orango" l'allora ministro per l'integrazione del governo Letta, Cecile Kyenge, deputata di origine congolese. La sua parziale retromarcia, tuttavia, non è servito a evitargli una condanna a 18 mesi di carcere con sospensione della pena e non menzione nel casellario

giudiziario da parte del Tribunale di Bergamo che ha riconosciuto l'esponente del Carroccio colpevole di diffamazione aggravata dall'odio razziale.

"Evviva, evviva evviva. Il razzismo la paga cara", è stato il commento postato su Facebook dall'ex ministro Kyenge che ha aggiunto: "La decisione del Tribunale di Bergamo conferma che il razzismo si può e si deve combattere per vie legali, oltre che civili, civiche e politiche".

La sentenza dei giudici bergamaschi diventa - secondo l'ex ministro del governo Letta - un grande insegnamento per tutti quelli che hanno avuto e che hanno a che fare con pratiche discriminatori: il razzismo va condannato ovunque si mostri".

Di segno opposto la valutazione del difensore di Calderoli, l'avvocato Domenico Aiello: "La pena detentiva per un supposto reato di opinione, per di più avvenuto durante un comizio di partito - ha sottolineato il legale - ha evidenti risvolti di inciviltà giuridica e miopia legislativa".

Trend

guardali tutti

Emozioni

guardali tutti

Video più condivisi

  • OGGI
  • SETTIMANA
  • MESE
guardali tutti

Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.

Caricamento contenuti...