Virgilio Video VIDEO Search
HOME arrowDx SALUTE

Dieta Atkins: come dimagrire con pochi carboidrati in 4 fasi

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!
30 LUGLIO 2020

Rinunciare a prodotti da forno e pasta non è per niente facile, ma sono sempre di più gli studi che confermano che un ridotto apporto di carboidrati nella dieta permette di perdere peso senza rinunciare al gusto.

 

Mettersi a dieta, se si è in sovrappeso o si hanno valori sanguigni fuori dai limiti, è senza dubbio utile, ma è anche faticoso e stressante: secondo studi recenti, però, alcuni regimi alimentari hanno un miglior impatto sull’umore di chi li adotta e sono pertanto seguiti più volentieri e con migliori risultati.
È il caso della dieta di Atkins, un programma a basso contenuto di carboidrati, che permette anche di concedersi qualche golosità senza troppi pensieri: oltre una ventina di ricerche condotte nell’ultimo decennio ha dimostrato che un minor apporto di zuccheri complessi nell’alimentazione promuove il calo ponderale, riduce il senso di fame e migliora sensibilmente anche il morale.

 

I vantaggi anche psicologici di questo regime alimentare saltano subito all’occhio: non si devono contare le calorie e si possono consumare proteine e cibi grassi praticamente a volontà!
Ad ideare questa dieta, inizialmente demonizzata dalla comunità scientifica, fu il dottor Robert C. Atkins nel 1972 e siccome studi recenti suggeriscono che anche i grassi saturi siano sostanzialmente innocui per la nostra salute, i risultati ottenibili sembrerebbero dargli ragione.
Il programma si compone di quattro fasi: nella prima, bisogna assumere meno di 20 grammi di carboidrati al giorno per due settimane, consumando proteine e lipidi con verdure a foglia verde per dare il via al calo ponderale; nella seconda, si aggiungono noci, altre verdure e poca frutta; nella terza, che scatta quando si è vicini al peso forma, si reintegrano lentamente i carboidrati e nella quarta si possono mangiare liberamente glucidi sani senza rischiare di riprendere chili indesiderati.

 

L’importante è evitare gli zuccheri, anche quelli nascosti, e consumare tutti i tipi di carne, – compreso il bacon -, pesce e frutti di mare grassi, uova, spinaci, broccoli, asparagi, burro, formaggi, panna e yogurt, noci e semi oleosi, olio evo, di cocco o di avocado e perfino il cioccolato fondente. Bere molta acqua, ma anche caffè, thè verde e vini secchi in piccole quantità.

Trend

guardali tutti

Curiosità

guardali tutti

Video più condivisi

  • OGGI
  • SETTIMANA
  • MESE
guardali tutti

Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.

Caricamento contenuti...