VIDEO
Cerca video
Installa app Contatti
CURIOSITÀ 30 NOVEMBRE 2022

Dirigente impone il rispetto dell’orario: l’esito è sorprendente

Una storia decisamente curiosa che arriva dal web: il nuovo capo impone ai propri dipendenti di rispettare l’orario giornaliero d’uscita, ma le conseguenze sono disastrose. Ecco quello che è successo.

 

Tempo di cambiare?

L’orario di lavoro previsto nella fabbrica in cui accaduto il fatto raccontato a mezzo social sino a poco tempo fa si concludeva alle 16. Il nuovo direttore ha però deciso di cambiarlo, modificando il solito trantran aziendale. A quanto pare, il neoarrivato si sarebbe irritato scoprendo che i suoi operai erano soliti terminare di lavorare mezzora prima di quanto previsto, al fine di rassettare e pulire le proprie postazioni, docciarsi o cambiarsi.

 

Così ha stabilito una nuova regola: alle 16 non si deve lasciare la struttura ma smettere di eseguire i propri doveri; in sostanza, fino alle 4 pomeridiane vige l’obbligo di produrre senza scontarsi minuti di lavoro.

 

Un particolare trascurato

Peccato però che il capo non abbia tenuto conto del fatto che gli operai timbrano il cartellino, attestante il tempo effettivamente lavorato, nel momento esatto in cui lasciano l’edificio; dopo le 16, in poche parole, si tratta di lavoro straordinario.

 

I dipendenti, seppur storcendo il naso, hanno rispettato quanto stabilito, alzandosi dalla propria postazione lavoro alle 16 e prendendosi tutto il tempo necessario per sistemare e cambiarsi. Peccato che quel tempo abbia fatto registrare un totale di 2000 ore di lavoro straordinario, da dover pagare agli operai e da non poter conteggiare come ore produttive.

 

Capo malfidente

Insomma, la rigidità del manager si è rivelata un vero disastro: sino al suo arrivo in azienda i dipendenti avevano sempre svolto i propri doveri con diligenza, raggiungendo gli obiettivi fissati in anticipo togliendo tempo alle varie pause giornaliere.

 

Ora, l’eccessivo rigore imposto, anziché massimizzare la produzione, ha comportato solamente costi extra. Chissà come avranno apprezzato i superiori dell’autore della decisione…

17.893 visualizzazioni 0
Chiudi
Caricamento contenuti...