VIDEO
Cerca video
Installa app Contatti
CURIOSITÀ 28 GENNAIO 2022

Elefante vaga per le vie di Foggia, l'incredibile avvistamento

Nelle ultime ore in Puglia c’è stato un leggero trambusto. Infatti è arrivato un ospite inaspettato, un po’ ingombrante e che non passa certo inosservato. La scena che si sono ritrovati davanti a molti residenti, infatti, ha un che di surreale. Un elefante vaga disorientato per le vie di Foggia. L’esemplare indiano, che stato visto nell’intento di nutrirsi, sradicando l’erba di aiuole e giardini, è arrivato sino al centro commerciale La Mongolfiera, destando la curiosità dei più. Anche i commenti sono stati ironici, molti hanno paragonato Foggia alla nuova Savana. Hanno ‘premiato’ l’animale perché si è preso cura del verde urbano, mangiando le erbacce che avrebbe dovuto estirpare l’uomo.

Un evento surreale, ma preoccupante

In realtà, però, non c’è da stare allegri. Quello che è successo ha degli elementi che dovrebbero allarmare. L’elefante che vaga per le vie di Foggia, infatti, è scappato dal circo Maya Orfei, al momento in città. Le condizioni di vita degli animali del circo, le luci e la musica che fanno da corredo agli spettacoli non rappresentano lo stile di vita più idoneo per degli animali, specie se provenienti da parti del mondo e abitudini totalmente diverse dalle nostre.

Questo è stato l’ennesimo, disperato atto di ribellione nei confronti di un sistema che non pensa al bene degli animali, ma al divertimento del pubblico. Ma è così importante che siano proprio loro l’oggetto delle attenzioni al circo? L’elefante tornerà da dove è venuto, in una gabbia che ben poco ha di casa sua. Il suo desiderio sarà sempre quello di correre lontano, di poter vivere in ampi spazi aperti e godere di ciò che offre la natura, ma qualcuno ha deciso per lui e il suo triste destino. è segnato per sempre.

Non è la prima volta che si sente parlare di avvistamenti di animali inusuali nei pressi delle città, oltre al circo è anche il cambiamento climatico a essere il responsabile di alcune migrazioni mai viste prima, di abitudini che cambiano alla ricerca di un nuovo equilibrio. Non ultimo quello dello sciacallo dorato. Forse allora l’essere umano dovrebbe pensare a cosa sta facendo alla Terra, che è anche la sua casa, il suo unico pianeta. Ristabilire un po’ di ordine e rispettare di più la flora e la fauna sarebbe auspicabile, per il bene di tutti.

 

7.562 visualizzazioni 0
Chiudi
Caricamento contenuti...