ASKANEWS NEWS PUBBLICATO il

Elena Sofia Ricci: subii un abuso a 12 anni, ora finalmente parlo

Roma, (askanews) - Ne ha parlato alla stampa, ora lo racconta ad askanews in video: Elena Sofia Ricci confida che a 12 anni subì una violenza sessuale da parte di un amico di famiglia. Finora ha taciuto per tutelare la madre, scomparsa sei mesi fa. Ora parla di abusi, del #metoo, e di come dare voce alle bambine.

"Erano 45 anni che aspettavo questo momento, molto sinceramente. Non ho mai parlato fin quando mia madre era in vita e mi ero promessa di farlo il giorno in cui non ci fosse più stata. Speravo fosse più in là, ma è stato così, evidentemente questo era il disegno. Arriva proprio adesso".

"È importante parlarne. Io non ne ho parlato con mia mamma. Mi sono vergognata, ho avuto paura, l'ho rimosso. E invece bisogna parlare. Avrei dovuto dire quella cosa allora, a 12 anni; non ce l'ho fatta, questo mi è costato tantissimo, ho pagato pesantemente questo scotto, ma dobbiamo insegnare ai nostri figli a denunciare subito, a non avere paura".

"Ma gli uomini scendano in piazza per far vedere chi siete, i veri uomini non fanno questo. E allora forse quelli che lo fanno si sentono delle merde".

"Il primo che mi ha fatto una domanda sul #MeToo - non ho fatto io una scelta di campo, non ho scelto io con chi aprirmi - ho finalmente detto la mia in maniera che io, d'ora in avanti, possa esprimere il mio parere su tutto il lavoro che gli uomini e le donne possono fare contro la violenza alle donne, gli abusi verso i bambini e i ragazzi. Parlerò adesso per voce delle bambine, parlerò da mamma, da donna, ma anche per quelle bambine che crescono e che se sono state ferite a 8-10-13 anni, porteranno quella ferita dentro a 18-20, a 30 anni. E non è facile dire di no delle volte; ho sentito dire spesso che le maggiorenni possono prendere, girare il tacco e andarsene. Non è sempre così. È una questione molto complessa: non si può generalizzare".

"Non si può accusare e puntare il dito contro nessuno, tranne contro chi abusa del proprio potere. Nessun uomo ha il diritto di abusare del proprio potere per manipolare una bambina, una donna, un bambino, un ragazzo. Mai! E questo vale a tutti i livelli. E tanto più forte è il potere che l'uomo ha, tanto più grave è il reato che commette. Questo è il mio punto di vista".

video trend

  1. VIP
    Chi è Sara Gama, il capitano della Nazionale femminile

    Chi è Sara Gama, il capitano della Nazionale femminile

    01:41
  2. VIP
    Tra William e Kate spunta l''amante': matrimonio ai titoli di coda?

    Tra William e Kate spunta l''amante': matrimonio ai titoli di coda?

    01:23
  3. NEWS
    Il boss della 'ndrangheta Morabito evaso dal carcere in Uruguay

    Il boss della 'ndrangheta Morabito evaso dal carcere in Uruguay

    01:02
  4. MOTORI
    Bollo auto: ecco la novità dopo la sentenza

    Bollo auto: ecco la novità dopo la sentenza

    01:18
  5. CONSIGLI
    Sicurezza in acqua: 5 cose che ogni genitore dovrebbe sapere

    Sicurezza in acqua: 5 cose che ogni genitore dovrebbe sapere

    01:41
  6. NEWS
    Franco Zeffirelli, l'ultima intervista all'Ansa

    Franco Zeffirelli, l'ultima intervista all'Ansa

    04:55
  7. VIP
    Chi è Tommy Chiabra, l’imprenditore playboy che conquista le vip

    Chi è Tommy Chiabra, l’imprenditore playboy che conquista le vip

    01:46
  8. VIP
    Chi è Cristiana Girelli, la numero 10 della Nazionale femminile

    Chi è Cristiana Girelli, la numero 10 della Nazionale femminile

    01:41
  9. VIRALI
    Il drammatico video di Elisabetta Canalis per PETA

    Il drammatico video di Elisabetta Canalis per PETA

    01:00
  10. BUONO A SAPERSI
    Cane che abbaia: è reato?

    Cane che abbaia: è reato?

    01:34
VEDI TUTTI

News

Virali

#atuttafrutta

Video più condivisi

OGGI SETTIMANA MESE TUTTI I VIDEO

Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.

seguici su
VIDEO