VIDEO
Cerca video
Installa app Contatti
VIRALI 12 FEBBRAIO 2022

Esercizio agli anelli finisce male, il video diventa virale

Nel video un giovane atleta sta praticando un esercizio durante un allenamento agli anelli. Sembra andare tutto bene e i movimenti che effettua sono precisi, denotando una grande padronanza nell’esecuzione. Ma durante lo svolgimento dell’esercizio succede qualcosa di inaspettato e pericoloso. Uno dei ganci che sostiene gli anelli si sgancia all’improvviso e il giovane atleta viene scaraventato a terra con forza. Potrebbe essere stata colpa di un movimento troppo accentuato, di un difetto nell’attrezzatura, oppure di un errore durante il fissaggio degli anelli. In ogni caso, il ragazzo cade rovinosamente a terra, immobilizzato sicuramente dal dolore e dallo spavento. Inoltre, sul pavimento non c’era alcuna protezione in caso di caduta, aumentando le probabilità di infortuni gravi in caso di caduta.

Alcuni consigli per allenarsi a casa in sicurezza

La prima cosa da fare, prima ancora di decidere di allearsi in casa, è sicuramente quella di sottoporsi ad una visita medica. Bisogna, infatti, assicurarsi di essere nelle migliori condizioni di salute per potersi allenare. Si inizierà con un elettrocardiogramma, per controllare la situazione del cuore. Successivamente, si effettuerà una visita di natura osteo-articolare, per verificare che non ci siano problemi di postura o difetti a livello muscolare.

Dopo aver verificato la propria condizione di salute, un’altra cosa da fare per potersi allenare a casa in sicurezza è sicuramente quella di trovare il posto giusto. Deve essere una stanza o un’area abbastanza grande da poter consentire gli allenamenti in totale tranquillità e con la giusta mobilità. Non dovranno esserci mobili con spigoli, oggetti fragili o oggetti pericolosi su tutto il perimetro scelto. Deve esserci una buona illuminazione, lontano da correnti d’aria fredda e assolutamente confortevole.

Un’altra cosa fondamentale per un buon allenamento è iniziare praticando riscaldamento e stretching. Per ottenere un risultato ottimale, evitando il rischio di infortuni, l’ideale sarebbe dedicare almeno 10 minuti per ognuna di queste pratiche, prima di ogni allenamento. In questo modo si stimola la circolazione del sangue e i muscoli ricevono più ossigeno.

L’allenamento va svolto in maniera graduale, in base alle proprie condizioni fisiche e alla propria preparazione atletica. Se si esagera alla prima sessione di allenamento si rischia molto dal punto di vista muscolare, con la possibilità di scoraggiarsi fin dall’inizio.

Infine, una delle regole più importanti è quella di bere sempre abbastanza acqua, sia prima che dopo l’attività fisica, in modo da restare idratati durante tutto l’allenamento e reintegrare i sali minerali persi.

Video tratto da: Reuters/Jukin Media

19.717 visualizzazioni 0
Chiudi
Caricamento contenuti...