VIDEO
Cerca video
Installa app Contatti
CURIOSITÀ 24 GIUGNO 2021

Estate e animali: 7 piante pericolose da evitare nelle passeggiate

Con l’arrivo della bella stagione, torna la possibilità di fare lunghe passeggiate al parco o in montagna in compagnia del nostro amico a quattro zampe. Per il cane, infatti, correre e poter annusare gli odori della natura è un’esperienza entusiasmante, e noi ne possiamo approfittare per rimetterci in forma. Tuttavia, in natura esistono alcuni rischi per i nostri compagni pelosi, e alcune piante velenose possono gravemente nuocere alla loro salute. Vediamo quindi insieme nel dettaglio quali è piante evitare durante i giri in città e campagna.

Forasacchi: cosa sono e come difendersi

Prima pianta da cui stare in guardia sono i forasacchi: presenti in città e in campagna sono piccole spighe appartenenti alle graminacee che una volta secche assumono la caratteristica forma a lancia. Spesso si trovano a bordo della strada e possono diventare un pericolo per il cane, perché possono penetrare nella cute. I punti che vengono più colpiti sono:

  • naso: il cane starnutirà continuamente anche per diversi minuti consecutivi;
  • zampe: il forasacco si può insinuare tra le dita delle zampe e causare dolore e zoppia;
  • orecchie: il peloso si gratterà in continuazione nella parte dolente;
  • occhi: inizieranno a lacrimare e diventeranno rossi e gonfi;
  • bocca: l’animale avrà crisi di tosse.

Se il nostro animale da compagnia presenta una di questi sintomi bisogna chiamare subito il veterinario: il forasacco tende a muoversi e potrebbe penetrare sempre più in profondità nei tessuti.

Per proteggere il cane è meglio evitare le passeggiate nell’erba alta, e quando si rientra a casa è bene controllare che non si siano attaccati forasacchi al pelo o su altre parti del corpo.

Le piante tossiche per i cani

Inoltre, in natura esistono piante che possono risultare pericolose se ingerite dal cane, quindi, per essere sicuri di non nuocere alla sua salute, è meglio evitare le seguenti piante: tasso, rododendro, edera, elleboro, oleandro e bella di notte. Se per sbaglio il pelosetto ingerisce una di queste piante bisogna contattare immediatamente il veterinario e seguire le sue indicazioni.

Insomma, dei piccoli accorgimenti da tenere a mente per godersi una passeggiata in tranquillità con il nostro fidato amico a quattro zampe.

 

1.495 visualizzazioni 0
Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.
Chiudi
Caricamento contenuti...