VIDEO
Cerca video
Seguici su Installa app Contatti
EMOZIONI 17 NOVEMBRE 2020

Gatta randagia ringrazia così la donna che l'ha sfamata

Ecco la bellissima storia di amicizia fra Lisianne e Usagi, una gattona nera ex vagabonda. Tutto è cominciato l’estate scorsa, in Québec, CanadaLisianne era nel suo giardino quando, all’improvviso, ha visto avvicinarsi una gatta nera, bellissima e visibilmente affamata.

 

La donna ha provveduto ad offrirle una ciotola d’acqua e del cibo, gesto, come prevedibile, diventato, una dolcissima routine. Ribattezzata Usagi, la felina ha continuato a rallegrare le giornate di Lisianne.  Un rapporto, il loro, cresciuto di mese in mese, fatto non solo di pappa buona ma anche di coccole e di fusa.

 

E proprio accarezzandola Lisianne si è resa conto di una bella novità in arrivo: Usagi era in dolce attesa. A colpire la stampa, notizia diffusa in ogni parte del mondo, è ciò che avvenuto dopo il parto.

 

La donna si era talmente tanto guadagnata la fiducia della gatta che, una volta nati i micini, la neomamma si è presentata sotto il portico di casa con la famigliola al seguito. Anche questa volta, come immaginabile, l’amica a due zampe non si è girata dall’altra parte: dopo aver adottato ufficialmente Usagi, l’ha fatta sterilizzare e si è occupata di trovare una sistemazione per i gattini.

 

I mici, tutti neri tranne uno, attualmente sono affidati alle cure di una clinica veterinaria, per risolvere un problema di congiuntivite, comune fra i randagi. Di certo, una volta usciti dalla clinica, potranno contare anche loro sul calore di una casa; Lisianne l’ha promesso alla sua Usagi; una storia, a lieto fine, che ci ricorda il valore prezioso e autentico della fedeltà, anche a quattro zampe.

10.617 visualizzazioni 20
Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.
Chiudi
Caricamento contenuti...