Virgilio Video VIDEO Search
HOME arrowDx NEWS

Germania, Questore De Iesu: Amri era una scheggia impazzita

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!
23 DICEMBRE 2016

Milano (askanews) - Come ha fatto Anis Amri, l'attentatore di Berlino ad arrivare a Sesto San Giovanni e soprattutto perche' e' arrivato nel comune nell'hinterland milanese dopo essere fuggito a una caccia all'uomo europea.

'E' tutto materia di indagine' ha dichiarato il Questore di Milano Antonio De Iesu secondo cui Amri era 'una scheggia impazzita e se fosse stato lasciato libero di portare avanti sua latitanza non si esclude che avrebbe potuto fare altri attentati'.

'Il fatto che abbia urlato Allah Akbar e' una cosa che e' uscita fuori da fonti giornalistiche, ma a noi non risulta pero' ha insultato gli agenti dicendo 'poliziotti bastardi'.

Il Vicequestore di Milano Roberto Guida ha riscostruito le fasi della sparatoria tra Anis Amri e gli agenti che lo stavano controllando.

'Il capo pattuglia e' stato raggiunto da questo colpo di pistola alla spalla destra e benche' ferito e' riuscito a estrarre l'arma e ad esplodere un colpo.

Lo straniero ha tentato di nascondersi dietro la macchina per poter colpire nuovamente gli agenti magari in maniera definitiva, l'altro agente ha fatto il giro della macchina e ha prontamente risposto al fuoco colpendo mortalmente lo straniero'.

La pistola, una calibro 22 di produzione tedesca, trovata in suo possesso con cui ha fatto fuoco, probabilmente e' la stessa usata anche a Berlino.

Trend

guardali tutti

Consigli

guardali tutti

Video più condivisi

  • OGGI
  • SETTIMANA
  • MESE
guardali tutti

Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.

Caricamento contenuti...