VIDEO
Cerca video
Installa app Contatti
NOTIZIE 19 LUGLIO 2021

Gran Bretagna festeggia libertà ma rischia effetto "pingdemic"

Milano, 19 lug. (askanews) - L'Inghilterra festeggia nella cosiddetta giornata della libertà, quando le regole sull'uso delle mascherine e il distanziamento sociale sono state allentate. Mentre diventa probabilmente ancora più cruciale, il sistema test-and-trace da 37 miliardi di sterline, descritto dal governo come la " seconda linea di difesa " della Gran Bretagna contro il Covid, secondo il mantra delle regole di salute pubblica "Mani. Viso. Spazio".

La situazione paradossale che vive il Paese si riflette nello status del primo ministro britannico. Mentre è una specie di libera tutti, Boris Johnson è costretto a rimanere in autoisolamento per un contatto e perchè una sua libera uscita monitorata sarebbe stata vista come un privilegio.

Ma ci sono questioni preoccupanti per il test e il tracciamento. Il suo obiettivo principale era aiutare a spezzare le catene di trasmissione e consentire alla Gran Bretagna di tornare alla normalità. Non sorprende, quindi, che a tutti, dal primo ministro al parente parente più prossimo, venga detto di autoisolarsi. Più di mezzo milione di persone sono state colpite dal "pingdemic" nella prima settimana di luglio - un aumento del 46% rispetto alla settimana precedente - e si prevede che aumenterà mentre il Regno Unito si dirige verso un " quasi inevitabile " 100.000 nuovi casi al giorno , e forse anche il doppio.

Ma le aziende in Inghilterra hanno avvertito che un "pingdemic" - aumento di persone che ricevono notifiche sui loro telefoni che dicono loro di autoisolarsi a causa del contatto con casi di coronavirus - minaccia di portare a una diffusa carenza di personale e al caos in tutta l'economia, proprio ora che le restrizioni di blocco sono revocate.

Servizio di Cristina Giuliano

Montaggio di Claudia Berardicurti

Immagini Internet, Afp

0
Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.
Chiudi
Caricamento contenuti...