Virgilio Video VIDEO Search
HOME arrowDx CONSIGLI

I cibi scaldati al microonde sono cancerogeni?

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!
21 FEBBRAIO 2019 48.679 visualizzazioni

Scaldare il cibo con il microonde incrementa il rischio di cancro? In realtà non vi è alcuna dimostrazione che l'uso del forno a microonde aumenti il rischio di cancro e neppure che il cibo scaldato con questo elettrodomestico possa essere meno nutritivo o proteico rispetto ai metodi di cottura tradizionali.

I forni a microonde scaldano gli alimenti grazie all'azione di radiazioni a radiofrequenza, dotate quindi di una bassa quantità di energia: sono invece quelle ad alta quantità di energia le responsabili di possibili alterazioni della struttura subatomica del DNA e quindi del cancro.

Questo prova inoltre che il cibo in questo caso non diventa pericoloso, proprio perchè non sottoposto a radiazioni ionizzanti e anzi questo metodo di cottura sarebbe da preferire.

L'unico rischio è legato ad un'eventuale cattiva conservazione degli alimenti: le temperature qui utilizzate, minori rispetto ai metodi di cottura classici, non sono in grado infatti di eliminare del tutto eventuali batteri o tossine presenti in essi.

Inoltre, bisogna ricordare che quando si cucina il cibo nel microonde la cottura parte dal centro per poi espandersi a raggiera, cuocendo così prima la parte interna, più ricca di acqua e grassi, mentre solitamente avviene esattamente il contrario, ossia dall'esterno per poi arrivare all'interno, come ad esempio tramite irraggiamento o conduzione. Il forno a microonde venne brevettato nel 1946 e il primo esemplare disponibile sul mercato arrivò appena l'anno successivo.

Trend

guardali tutti

Tecnologia

guardali tutti

Video più condivisi

  • OGGI
  • SETTIMANA
  • MESE
guardali tutti

Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.

Caricamento contenuti...