VIDEO
Cerca video
Installa app Contatti
CURIOSITÀ 16 SETTEMBRE 2022

I gatti hanno un superpotere, la leggenda che arriva da lontano

Oltre a essere tra gli animali domestici più amati, i gatti sono anche dotati di grande fascino e mistero. Non mancano, infatti, leggende sulle capacità di questi straordinari felini, spesso resi protagonisti di riti o tradizioni antiche.

I miti sui gatti

Enigmatico e solitario, magnetico e indipendente, osservatore attento, ma furtivo, il gatto è l’amico a quattro zampe di molte famiglie. Ma nelle culture, da Occidente a Oriente, circolano tanti miti che gli attribuirebbero poteri magici.

Dall’altro lato, ancora oggi sopravvivono superstizioni legate ai gatti. Una su tutte, la famosa diceria che il gatto nero porti sfortuna. Dai miti ai pregiudizi, tante fantasie che si sono consolidate nel tempo diventando patrimonio della cultura popolare, poggiano su alcuni elementi particolari del carattere e del comportamento del gatto, tra cui l’indifferenza e l’opportunismo. Ma persino gli occhi magnetici dei gatti hanno alimentato, non poco, tante credenze. 

Leggi anche il comportamento di questa gatta ha dell’incredibile.

Per gli Egizi i gatti erano esseri superiori e divini. Nel Medioevo il suo sguardo, invece, era ritenuto manifestazione indiretta del diavolo. Insomma, i riferimenti suggestivi sono tanti, a dimostrazione che questi felini, in ogni tempo e cultura, hanno sempre alimentato antiche credenze e continuano a ispirare per i loro presunti magici poteri.

Scopriamone una. 

L’antica leggenda indonesiana

C’è chi ritiene, per esempio, che i gatti possano prevedere l’arrivo della pioggia. Questa credenza, diffusa in Europa, è nota anche in Indonesia. 

Ti può interessare a proposito di Indonesia, Anche Bali riapre al turismo (finalmente).

Ma qui, questa leggenda si è spinta ancora oltre, a dimostrazione di quanto il rapporto tra gatti e tempo atmosferico sia estremamente stretto e declinato in modo diverso nelle varie culture. 

Nel paese del Sudest asiatico, celebre per le sue spiagge, i vulcani e i draghi di Komodo, si crede che i gatti siano in grado di comandare la pioggia, creando le condizioni per il suo arrivo o, al contrario, trattenendola nei cieli. 

Ecco perché i gatti di razza Korat, anticamente, venivano coinvolti in riti propiziatori della pioggia, in cui venivano spruzzati con acqua affinché ne fossero portatori. Non è un caso, infatti, che si ritenesse il colore grigio del suo manto, simbolo delle nuvole scure e dense che anticipano i temporali. 

12.413 visualizzazioni 28
Chiudi
Caricamento contenuti...