VIDEO
Cerca video
Installa app Contatti
CURIOSITÀ 31 MARZO 2021

Il bambino si affaccia per il cane poliziotto: l’incontro tenerissimo

I protagonisti di questa storia sono un bambino e un cane, come nelle migliori trame cinematografiche strappalacrime. La vicenda è avvenuta a Napoli e in poche ore ha fatto il giro del web. L’attuale momento storico e sociale coinvolge tutti, grandi e piccini, e l’evento ha suscitato subito attenzione e tenerezza.

Emanuele e Zorro

Il ragazzino si chiama Emanuele, ed è uno dei tanti bimbi italiani impegnati in queste settimane nella didattica a distanza da casa. Durante una pausa dalle lezioni, il bambino si è affacciato al balcone con i genitori e in quel momento ha notato in strada gli ufficiali dell’Unità Cinofila dell’Ufficio Prevenzione Generale, impegnate in un controllo di routine del territorio. Tra loro c’era anche Zorro, il cane poliziotto di Chiara, poliziotta in servizio della Questura di Napoli.

Emanuele non ha resistito e spontaneamente ha chiesto di poter accarezzare Zorro. Chiara ha esaudito subito il suo desiderio, ha preso in braccio il suo pastore tedesco e l’ha avvicinato alla finestra del bambino, in modo che Emanuele potesse salutarlo da vicino.

Il post sui social ha fatto breccia nei cuori

Il tenero momento tra Emanuele e Zorro è stato immortalato dagli stessi ufficiali e condiviso sul profilo Instagram della Questura di Napoli, collezionando migliaia di like. Il post è stato accompagnato dall’hashtag #lamiciziaèunacosaseria per ricordare come una simpatia tra uomo e animale possa andare oltre le divise e i ruoli e soprattutto oltre il difficile momento storico che tutti stiamo attraversando.

I cani poliziotto sono una risorsa molto importante per le forze dell’ordine e sono addestrati a dovere per adempiere a diverse attività in base a talenti e inclinazioni naturali. Zorro è uno di loro: è un cane addestrato e competente, che a tratti ricorda Il commissario Rex, il cane protagonista della serie tv di enorme successo andata in onda a cavallo tra la fine degli anni ‘90 e i primi duemila.

Un ringraziamento speciale e collettivo è andato anche alla poliziotta Chiara che ha saputo cogliere ed esaudire subito il desiderio del piccolo Emanuele, che siamo sicuri sarà tornato a studiare in Dad con un bel sorriso stampato in faccia.

11.444 visualizzazioni 3
Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.
Chiudi
Caricamento contenuti...