Virgilio Video VIDEO Search
HOME arrowDx NEWS

Il commento di Assange dopo l'archiviazione: non potro' perdonare

19 MAGGIO 2017

Roma, (askanews) - Dal balcone dell'ambasciata dell'Ecuador a Londra dove e' rifugiato dal 2012, il fondatore di Wikileaks, Julian Assange, ha salutato 'la vittoria importante' dopo l'archiviazione da parte della procura svedese delle accuse di stupro.

'Mentre oggi era un'importante vittoria e un'importante assoluzione, la strada e' ancora lunga.

La guerra, la guerra vera e' appena iniziata.

Il Regno Unito ha detto che mi arrestera' comunque.

Ora, gli Stati Uniti, il direttore della Cia e il procuratore generale americano hanno detto che io e altri membri dello staff di Wikileaks non abbiamo diritti.

Che non abbiamo i diritti del Primo emendamento e che il mio arresto e l'arresto del nostro staff e' una priorita'.

Cio' non e' accettabile'.

Assange ha inoltre sottolineato: 'Sette anni senza colpe, mentre i miei figli crescevano senza di me.

Cio' e' qualcosa che non posso perdonare, qualcosa che non posso dimenticare', ha concluso l'informatico australiano.

L'australiano ha sempre respinto le accuse rivoltegli da una trentenne svedese nell'agosto 2010.

La donna si e' detta invece scioccata dopo l'annuncio della magistratura svedese.

Trend

guardali tutti

Emozioni

guardali tutti

Video più condivisi

  • OGGI
  • SETTIMANA
  • MESE
guardali tutti

Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.

Caricamento contenuti...