VIDEO
Cerca video
Installa app Contatti
NOTIZIE 20 MAGGIO 2020

Il Covid non ferma le elezioni in Burundi per il nuovo presidente

Roma, 20 mag. (askanews) - Il Covid non ferma la vita democratica in Burundi. Urne aperte nel Paese africano per l'elezione del nuovo presidente, dopo 15 anni di governo di Pierre Nkurunziza, e il rinnovo di parlamento e consigli comunali. Cinque milioni gli elettori chiamati ai seggi, tra le preoccupazioni per la pandemia che nel Paese ha fatto registrare finora 42 casi.

Il voto si tiene pochi giorni dopo l'espulsione del rappresentante dell'Organizzazione mondiale della Sanità (Oms) e di altri tre esperti. A differenza degli altri Paesi africani, i locali pubblici, i mercati e i luoghi di culto sono rimasti aperti, così come si sono tenute cerimonie religiose, eventi sportivi e comizi elettorali.

Sette i candidati alla massima carica dello Stato, ma i favoriti sono Agathon Rwasa, del partito di opposizione Cnl, ed Evariste Ndayishimiye, responsabile per gli Affari militari del presidente ed esponente del partito di governo Cndd-Fdd:

"Ogni burundese deve prima sentirsi un burundese quando vota, non un membro di un partito o di un gruppo. Quindi, se è per il Paese, quando fanno qualcosa di sbagliato, agiscono contro sé stessi. Per questo consiglio di pensarci bene, perché sarà contro il proprio Paese".

0
Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.
Chiudi
Caricamento contenuti...