VIDEO
Cerca video
Installa app Contatti
EMOZIONI 16 GIUGNO 2021

Il Cuore dell’Oceano, la vera storia della collana di Titanic

Ecco cosa si nasconde dietro al leggendario diamante a forma di cuore al collo di una giovanissima Kate Winslet, nella scena di “Titanic” in cui Leonardo Di Caprio la ritrae con indosso solo quello.

 

In molti si chiedono se il gioiello apparso nel film del 1998, 11 volte Premio Oscar, sia realmente esistito. La risposta è no. In realtà, la collana, frutto della fantasia degli sceneggiatori, trasse ispirazione da tre diamanti di grande fama: il Regent, il Marie Antoniette Bleu ed il diamante Hope. Il Regent, diamante di 140 carati oggi conservato al Louvre, strappato dalla statua di un idolo indiano, fu fatto incastonare da Luigi XV nella sua corona; Maria Antonietta, poi, ne fece fare un gioiello da indossare abitualmente. Apparteneva sempre alla sovrana il Marie Antoniette Bleu, uno stupendo diamante blu dal taglio a forma di cuore. Il diamante Hope, invece, le fu regalato da Luigi XVI.

 

 

Tuttavia, a bordo del transatlantico vi fu una pietra preziosa: un collier con uno zaffiro circondato da diamanti, regalato da Henry Samuel Morley alla moglie Kate Florence Phillips. I due partirono per l’America in cerca di fortuna; Morley morì nel naufragio mentre la donna, sopravvisse, conservando per il resto della vita quel dono prezioso. La collana utilizzata per il film, realizzata con zirconi dai gioiellieri londinesi Asprey & Garrard, ebbe un tale successo da venire replicata in numerose copie di valore, come quella sfoggiata da Céline Dion alla notte degli Oscar del 1998.

 

 

Ma a subire il fascino del collier fu anche la J. Peterman Company, specializzata in riproduzioni autentiche di accessori vintage. Il titolare acquistò dalla casa di produzione 20th Century Fox alcuni oggetti originali del film, fra cui, appunto, il Cuore dell’Oceano. L’imprenditore lo pagò meno di 1000 dollari e ne commercializzò copie, vendendole a 198 dollari l’una. In poco tempo, l’impresa arrivò a contare 10 negozi. La fortuna, però, si sgretolò in un attimo: la crescita del business fu talmente repentina da costringere alla bancarotta ed alla vendita del Cuore dell’Oceano originale, di cui oggi, purtroppo, non si più nulla.

1.466 visualizzazioni 0
Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.
Chiudi
Caricamento contenuti...