VIDEO
Cerca video
Installa app Contatti
CURIOSITÀ 04 MAGGIO 2022

Il mistero dell'oggetto interstellare

Secondo una nota rilasciata dal Comando spaziale statunitense (USSC), la palla di fuoco apparsa nei cieli della Papua Nuova Guinea nel 2014 era proveniente da un altro sistema stellare. Ecco tutta la verità.

 

 

Stando allo studio del 2019 condotto da Amir Siraj, astrofisico teorico dell’Università di Harvard, il piccolo meteorite (di appena 0,45 metri di diametro) si è schiantato nella nostra atmosfera l’8 gennaio 2014, dopo aver viaggiato nello spazio ad oltre 210.000 km/h. Per la ricerca, la velocità della palla provava la sua natura interstellare.

 

 

Ebbene, dopo 3 anni, finalmente gli scienziati dell’USSC confermano i risultati di allora. In una nota datata 1° marzo e condivisa tramite Twitter il 6 aprile, il tenente generale John E. Shaw, vicecomandante dell’USSC, ha confermato quanto sostenuto dall’analisi del 2019: la palla di fuoco è sì a tutti gli effetti il primo oggetto interstellare mai rilevato nel nostro sistema solare.

 

 

Siraj intende pubblicare lo studio originale, per consentire agli scienziati di riprendere la ricerca proprio da dove il suo team si era fermato. Frammenti del meteorite è possibile siano atterrati nell’Oceano Pacifico meridionale e si trovino annidati sul fondale. Localizzarli è quasi impossibile, ma Siraj, ora inarrestabile, sta già organizzando una spedizione per recuperarli.

 

 

Fonte: USSC

28
Chiudi
Caricamento contenuti...