Virgilio Video VIDEO Search
HOME arrowDx CURIOSITÀ

Il mistero di Hope, il diamante maledetto

28 GIUGNO 2018 12.068 visualizzazioni

I diamanti hanno un fascino innegabile ma uno in particolare è passato alla storia poiché maledetto.

Si tratta di Hope: nonostante il suo nome significhi “speranza”, infatti, questo diamante porta con sé una carica di sventura leggendaria.

Si dice che Hope sia stato rubato dal gioielliere Jean-Baptiste Tavernier in un tempio di Rama-Sita, dopo averlo strappato dagli occhi dell'idolo in cui era incastonato.

Tavernier vendette il gioiello a Luigi XIV, che fece in modo che venisse intagliato a forma di cuore.

Il gioielliere morì in miseria ed il diamante, proprietà successiva di Luigi XVI, è stato legato alla triste sorte del re e della sua consorte, Maria Antonietta, che lo aveva ricevuto in regalo dal marito.

Dopo la rivoluzione francese il diamante andò nelle mani del banchiere londinese Hope, che lo chiamò con il suo nome.

In breve, l'uomo venne abbandonato dalla consorte, e morì in miseria.

Hope fu successivamente proprietà di Jacques Colot, che lo vendette al principe russo Kanitovsky: Colot si uccise, e il principe strangolò la donna a cui aveva regalato il diamante per questioni di gelosia.

Dopo varie vicissitudini, Hope è finito nelle mani della famiglia McLean, presto vittima di una serie di eventi tragici e turpi.

L'ultimo privato che ha posseduto Hope è Hanry Winston, che lo ha poi donato alla Smithsonian Institution di Washington, sua attuale dimora.

A guardarlo insomma, per quanto Hope sembri solamente un gioiello meraviglioso, è uno dei più terrificanti che siano mai esistiti.

Trend

guardali tutti

Virali

guardali tutti

Video più condivisi

  • OGGI
  • SETTIMANA
  • MESE
guardali tutti

Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.

Caricamento contenuti...