VIDEO
Cerca video
Installa app Contatti
CURIOSITÀ 21 SETTEMBRE 2021

Il segreto dietro Pop it!: a inventarlo è stato il compagno di classe di Anna Frank

È il gioco del momento, tanto semplice quanto irresistibile: un quadrato di gomma ricoperto di piccole protuberanze che possono essere spinte dentro e fuori con un soddisfacente “pop”. Si tratta del Pop-it!, un giocattolo che è diventato di tendenza l’anno scorso e che ha conquistato tutti. La cosa più interessante è che questo giocattolo fu ideato dal compagno di classe di Anna Frank.

 

La storia dell’inventore del Pop-it!

Nonostante il Pop-it! sia sbarcato sul mercato di recente, è un giocattolo che è stato inventato negli anni ’70 da due designer di giochi israeliani: Theo e Ora Coster. Insieme hanno inventato oltre 190 giochi, uno dei più famosi dei quali è Indovina chi?, il gioco di riconoscimento facciale che è stato venduto in più lingue in tutto il mondo.

Prima di diventare game designer però, Theo ha dovuto affrontare i duri anni del nazismo. Infatti, Theo è nato ad Amsterdam nel 1928, ed è stato un compagno di classe di Anna Frank, il cui diario è diventato uno dei resoconti più noti dell’olocausto nazista.

Theo è sopravvissuto alla guerra vivendo con una famiglia non ebrea e cambiando il suo nome, che temevano suonasse troppo ebreo.

Ha poi deciso di scappare nel 1955 in sella alla sua moto, e ha guidato fino ad Israele, dove si è stabilito e ha incontrato sua moglie Ora, un’insegnante d’arte. I due hanno unito i loro nomi per formare il nome della loro azienda, Theora Design, che inventa giocattoli per bambini.

Più tardi, Ora incoraggiò Theo a documentare i suoi ricordi di quando era cresciuto ad Amsterdam. I suoi sforzi si sono trasformati in un documentario, “Anne Frank’s Classmates”, e poi in un libro del 2009, “We All Worre Stars”.

Theo Coster è morto nell’aprile 2019 e non è vissuto abbastanza per vedere il più grande successo della sua compagnia, ma Ora Coster, che è morta quest’anno, lo ha fatto. La coppia è sepolta nel cimitero di Kiryat Shaul a Tel Aviv: le loro lapidi sono state progettate per assomigliare alle cornici ribaltabili di Indovina chi?.

 

L’idea del Pop-it!

Il Pop-it! è stato ispirato da un sogno che Ora Coster ha fatto dopo che sua sorella è morta di cancro al seno. “Theo, immagina un grande campo di seni, seni da donna, che puoi spingere il capezzolo, fai un tappeto di capezzoli che puoi premere da un lato all’altro. E ha fatto proprio questo” ha riferito Boaz Coster, figlio della coppia.

Theo e Ora hanno prodotto alcuni prototipi, ma l’idea non è andata da nessuna parte, anche perché la gomma siliconica di cui sono fatti i Pop-it! di oggi non era disponibile.

Alcuni anni fa, i figli della coppia hanno rispolverato l’idea dei loro genitori che era stata accantonata dagli anni ’70 e hanno stretto un accordo con la società di giochi con sede a Montreal, Foxmind. Poi l’anno scorso il gioco ha avuto un boom: il merito è stato della condivisione di video del gioco sui social come TikTok e Tok e YouTube.

7.544 visualizzazioni 50
Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.
Chiudi
Caricamento contenuti...