Virgilio Video VIDEO Search
HOME arrowDx NOTIZIE

Incitava alla guerra santa, arrestato a Catania un pregiudicato

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!
23 GENNAIO 2019

Roma, (askanews) - E' accusato di apologia del terrorismo mediante strumenti telematici Giuseppe D'Ignoti, catanese di 32 anni, nei cui confronti la polizia di Catania ha notificato un'ordinanza di custodia cautelare in carcere. Il provvedimento è stato emesso dal gip del Tribunale di Catania, su richiesta della locale Procura Distrettuale della Repubblica, che ha coordinato le indagini.

L'uomo, dopo essersi convertito all'Islam nel 2011, avrebbe iniziato a usare i social networks per la sua attività di propaganda e diffusione mediatica. Era già in carcere, dall'ottobre 2017, arrestato dalla Digos per reati nei confronti della ex convivente ucraina.

L'indagine si è incentrata sulle dichiarazioni di vari soggetti, in tutta Italia, virtualmente venuti in contatto su Whatsapp con lui e su accertamenti sul suo telefono sequestrato. Dal 2016, a quanto pare, aveva iniziato a svolgere propoganda in vari gruppi, con lo pseudonimo di "Ahmed", e fingendosi egiziano; avrebbe inviato video e immagini ritraenti gesta delle milizie dell'Isis, scene cruente di uccisioni e decapitazioni, canti che inneggiavano all'Isis e alla Jihad, invitando a uccidere gli infedeli e a conquistare l Occidente, sostenendo che quelli che la pensavano come lui erano presenti in modo capillare sul territorio italiano, pronti ad agire. Incitando anche a prendere un fucile o un coltello ed andare ad ammazzare qualcuno:

"Si fa un po' di pulizia, puliamo Milano, la Calabria..."

Tutti i file che erano stati cancellati sono stati recuperati dalla polizia postale.

Trend

guardali tutti

Buono a sapersi

guardali tutti

Video più condivisi

  • OGGI
  • SETTIMANA
  • MESE
guardali tutti

Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.

Caricamento contenuti...