VIDEO
Cerca video
Installa app Contatti
BUONO A SAPERSI 28 NOVEMBRE 2022

Insonnia? I trucchi per addormentarsi che funzionano

Quali sono i trucchi per addormentarsi che funzionano e che potrebbero fare abbandonare sonniferi e affini una volta per tutte? Risponde un gruppo di scienziati norvegesi.

Fare attività fisica può fare la differenza e liberare dall’insonnia una volta per tutte, i ricercatori infatti hanno trovato una correlazione fra la regolarità dei battiti cardiaci e un buon sonno.

Soffri di insonnia? Ecco alcuni trucchi per dormire meglio

Secondo i dati raccolti dal team, che ha esaminato più di 30 mila persone con una media d’età di 52 anni, chi è più in forma ha meno di probabilità di dover ricorrere a farmaci per riuscire a prendere sonno.

Analizzando la frequenza cardiaca a riposo, la circonferenza della vita e i livelli di attività fisica dei partecipanti allo studio, gli scienziati hanno scoperto che gli uomini sportivi over 65 hanno fino al 15% in meno di probabilità di soffrire di insonnia. Per quanto riguarda le donne, invece, la percentuale si abbassa al 12%. Ciò però non vuol dire che non possano trarre beneficio dall’esercizio fisico.

In sostanza, se si soffre di insonnia, fra i trucchi per addormentarsi che funzionano c’è sicuramente quello di dedicare del tempo al proprio benessere fisico (che si ripercuote, ovviamente, su quello psicologico). La corsa, il ciclismo o il nuoto – nella fattispecie – sono gli sport più consigliati per dormire le ore necessarie a recuperare l’energia per iniziare una nuova giornata.

Secondo gli esperti questa fortunata correlazione dipende dai cambiamenti della temperatura corporea interna. Quando ci si allena, infatti, questa aumenta, per poi scendere quando si conclude il periodo di attività. Si tratta di un meccanismo simile a quello che si innesca quando ci si rilassa per addormentarsi e induce il cervello a pensare che sia il momento di riposare.

Cosa può causare l’insonnia

Si stima che soffrano di questo disturbo tra i 50 e i 70 milioni di adulti soltanto negli Stati Uniti, mentre nel Regno Unito non riesce a dormire bene un terzo della popolazione.

L’insonnia, motivo per cui sono necessari dei trucchi per addormentarsi, spesso va di pari passo con l’ansia e la depressione. Le preoccupazioni e lo stress non incidono positivamente. Inoltre, potrebbe dipendere da disfunzioni del proprio orologio biologico. Anche patologie come il diabete, la demenza e l’ipertensione hanno un effetto negativo sulla qualità del sonno. Ecco invece come addormentarsi in due minuti.

Gli esperti, infine, sottolineano che non fa bene assumere dei farmaci per prendere sonno. A tal proposito, chi russa e dorme in questo modo è a rischio. Meglio quindi valutare delle soluzioni alternative e naturali. Fra queste la migliore è l’attività fisica che, aumentando la serotonina e rilasciando endorfine, migliora la salute mentale e aiuta il cervello a regolare meglio il ciclo sonno-veglia.

5.315 visualizzazioni 22
Chiudi
Caricamento contenuti...