Virgilio Video VIDEO Search
HOME arrowDx SALUTE

La dieta delle ore

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!
31 LUGLIO 2020 1.339 visualizzazioni

Mangiare sano e in quantità moderata potrebbe non essere abbastanza: la scienza ci insegna che anche l’orario in cui ci mettiamo a tavola influisce significativamente sul mantenimento del peso forma.

 

Perdere peso è un traguardo da raggiungere, soprattutto per migliorare la salute generale del nostro corpo e solo in seconda analisi per rientrare nei canoni estetici graditi alla società: recenti studi hanno dimostrato che per non vanificare gli sforzi affrontati per dimagrire è molto importante rispettare anche l’orario dei pasti.
Secondo i ricercatori di prestigiosi team accademici come quello della John Hopkins University di Baltimora nel Maryland, cenare troppo tardi la sera aumenta il rischio di ingrassare o di riscontrare livelli anomali di glucosio nel sangue: il gruppo di studio ha analizzato la risposta metabolica dell’organismo di venti volontari ambosessi in buona salute di un età media di 26 anni, abituati a consumare il pasto serale molto tardi e ad andare a dormire tra le 22.00 e l’1.00, pubblicando gli esiti dello screening sul Journal of Clinical Endocrinology & Metabolism.

 

 

Per tutti i soggetti coinvolti si è evidenziata un’alterazione dei trigliceridi e degli zuccheri nel flusso sanguigno e uno slittamento di circa quattro ore del metabolismo postprandiale: l’equipe del dott. Jonathan C. Jun ha anche scoperto che i volontari mostravano una maggior difficoltà a smaltire i lipidi assunti, sviluppando la tendenza all’aumento ponderale, cosa che fa pensare che in soggetti con metabolismo basale compromesso come persone obese o sovrappeso, le conseguenze delle cene tardive possano essere ancora più nefaste.

 

 

Qual è quindi l’ora ideale per il pasto serale? Per prima cosa bisognerebbe conoscere la velocità di smaltimento delle calorie assunte da ogni specifico individuo e non cenare mai troppo tardi se poi si andrà a dormire presto, ma rivolgersi al medico di fiducia è sempre il modo migliore per valutare la nostra situazione personale.
Un utile consiglio giunge dal MacDonald Center for Obesity Prevention della Villanova University della Pennsylvania: prevedere uno spuntino iperproteico nel tardo pomeriggio quando sappiamo di non poter cenare in orari canonici, può limitare il senso di fame che inevitabilmente ci coglierà la sera.

Trend

guardali tutti

Buono a sapersi

guardali tutti

Video più condivisi

  • OGGI
  • SETTIMANA
  • MESE
guardali tutti

Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.

Caricamento contenuti...