VIDEO
Cerca video
Installa app Contatti
SALUTE 05 AGOSTO 2021

La dieta per la sindrome metabolica

La sindrome metabolica, un insieme di patologie concomitanti di cui soffre circa il 25% della popolazione italiana, si può contrastare anche a tavola: un regime alimentare corretto può influire positivamente sull’organismo messo a dura prova dalla combinazione di ipertensione, diabete ed obesità.

 

 

Il nutrizionista clinico specialista in endocrinologia e malattie del ricambio Corrado Pierantoni spiega che i fattori scatenanti della cosiddetta sindrome metabolica sono la tendenza a sviluppare insulino-resistenza, dovuta anche ad una predisposizione genetica, uniti al sovrappeso e alla sedentarietà: il primo step è quello di dimagrire per ripristinare l’equilibrio dei lipidi plasmatici, possibilmente seguendo i dettami della dieta mediterranea, che apporta la quantità ottimale di proteine (fino al 15% delle calorie da consumare), carboidrati (meglio complessi, fino al 60%), grassi (possibilmente monoinsaturi fino al 30%) e fibre nella quantità di 15 g ogni 1000 kcal.

 

 

Carni magre senza pelle e grassi visibili, pesce tre volte la settimana, cibi ricchi di antiossidanti come frutta e verdura e attività fisica per almeno mezz’ora ogni giorno: questo è il segreto per riconquistare la forma, abolendo nel contempo sale aggiunto, salse industriali, dadi per brodo, conserve in salamoia, prodotti affumicati, grassi di origine animale o idrogenati e i formaggi stagionati. No anche ai dolciumi. Preferire sempre yogurt e latte scremati, olio extravergine per condire e cucinare, spezie ed erbe aromatiche, aceto e limone e bere acqua a basso contenuto di sodio.

 

 

Consultando il proprio medico di fiducia, ci si può far prescrivere integratori a base di sostanze che aiutino a gestire la sindrome metabolica, come la berberina, che aumenta l’attività e la quantità dei recettori epatici in grado di abbattere la quota di colesterolo cattivo nel sangue. Questo alcaloide vegetale è inoltre in grado di abbassare la glicemia nei soggetti diabetici e non ha particolari controindicazioni o effetti collaterali.

0
Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.
Chiudi
Caricamento contenuti...