Virgilio Video VIDEO Search
HOME arrowDx CONSIGLI

La dieta vegetariana per principianti

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!
19 MARZO 2020 17.677 visualizzazioni

Da sempre le verdure sono le migliori alleate per perdere peso. Ecco come seguire una dieta verde per chi è alle prime armi. Di diete a base vegetariana ce ne sono diverse e sono sempre più in voga in quanto consentono la perdita di peso in maniera piuttosto veloce.

 

Ad esempio, c’è la dieta che elimina carne e pesce e permette solo uova e latticini per non lasciare il corpo senza proteine. Si chiama latto-ovo-vegetariana. C’è poi la dieta vegana che elimina tutti gli alimenti di origine animale, compreso il miele. Esistono anche delle varianti flessibili, che lasciano la possibilità di consumare carne e pesce sporadicamente.

 

In generale, una dieta di questo tipo prevede verdure a foglia verde e frutta. Via libera ai cereali integrali e in particolare si segnala la quinoa, nota per il suo profilo nutrizionale ottimale. Per quanto riguarda i lipidi è consigliato puntare su l’olio extra vergine di oliva, l’avocado e l’olio di cocco. Se si sceglie di escludere carne e pesce si può optare per tempeh, tofu, seitan e legumi.

 

Da non dimenticare i semi oleosi, ricchi di nutrienti preziosi per la salute, come magnesio e gli acidi grassi essenziali. Sceglierli a colazione può rivelarsi una scelta vincente per iniziare al meglio la giornata.

 

Sull’importanza di seguire una dieta vegetariana si è espressa anche la scienza. Un’equipe dell’Harvard TH Chan School of Public Health di Boston, ha revisionato 12 studi scientifici analizzando 1.151 persone. Ha scoperto che, dopo circa 18 settimane, la dieta vegetariana incideva maggiormente sul calo ponderale.

 

Un altro studio, portato avanti da un’equipe della Loma Linda University, in California, ha dimostrato come la dieta vegetariana influisse positivamente sul BMI, l’indice di massa corporea. Seguendo per 4 anni oltre 60mila tra uomini e donne, il BMI risultava più basso rispetto a quello degli onnivori.

 

Come per ogni nuova dieta è bene chiedere consiglio al proprio medico curante prima di cominciare a seguirla.

Trend

guardali tutti

Buono a sapersi

guardali tutti

Video più condivisi

  • OGGI
  • SETTIMANA
  • MESE
guardali tutti

Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.

Caricamento contenuti...