VIDEO
Cerca video
Seguici su Installa app Contatti
EMOZIONI 17 NOVEMBRE 2020

La famiglia che raccoglie rifiuti dall’oceano per farne borse

Gli Steenland, ribattezzati The Sea Monkeys, hanno fatto una scelta alquanto particolare: vivere in barca per salvare il pianeta. Ecco come.

 

La famiglia australiana è composta da 4 persone: Carlos (skipper e project manager), Sarah (fumettista), Sydney (ambientalista) e Indi (regista). La loro iniziativa si chiama Sea Monkey Project ed è finalizzata a raccogliere plastica dall’oceano per riciclarla, realizzando zaini, borse e accessori. Tutto ha avuto inizio quando gli Steenland hanno attraversato il sud-est asiatico; esperienza deludente a causa del mare di rifiuti in cui si sono ritrovati a navigare.

 

Questo incontro ravvicinato col problema dell’inquinamento ha colpito profondamente Sydney e i suoi familiari, al punto da spingerli a prodigarsi in prima linea per restituire al pianeta la dignità che merita. È nato così il loro progetto, mirato a recuperare rifiuti oceanici per trasformarli in borse, zaini e altri accessori. Il tutto viene realizzato in Malesia, luogo conosciuto durante una sosta forzata a causa di un guasto al motore dell’imbarcazione; paese che gli Steenland hanno scelto come campo base, non in ultimo, visto il problema d’inquinamento che vive.

 

Nell’estate 2020 il Sea Monkey Project ha lanciato la prima collezione di borse, realizzate interamente con rifiuti oceanici; iniziativa che, grazie al crowdfunding, ha ricevuto sostegno da ogni parte del mondo. Ma a renderla ancora più ammirevole è la scelta di affidare la manifattura a rifugiati e donne della comunità Orang Asli, indigeni della Malesia in gravi ristrettezze economiche. E non è tutto. Il Sea Monkey Project crea anche macchine per il riciclaggio della plastica, affinché le comunità sperdute negli angoli più provati dai rifiuti possano trasformarli attivamente.

 

Come sottolinea Sydney, però, tutto questo è solo un modo per tamponare la questione. Unica vera soluzione è l’istruzione, motivo per il quale altro obiettivo del progetto è insegnare a persona di ogni età, attraverso laboratori didattici interattivi e conferenze, quanto c’è da sapere sull’inquinamento da plastica.

2.639 visualizzazioni 7
Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.
Chiudi
Caricamento contenuti...