Virgilio Video VIDEO Search
HOME arrowDx NOTIZIE

La Lega dilaga alle Europee, crolla M5S. Pd "Siamo l'alternativa"

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!
27 MAGGIO 2019

Roma, 27 mag. (askanews) - La Lega trionfa alle Europee, Matteo Salvini prende oltre 9 milioni di voti e oltre 2,2 milioni di preferenze, mentre l'altro alleato di governo, il Movimento Cinque Stelle regge al Sud e nelle Isole con il 29% ma nella media nazionale non va oltre il 17%, oltre 15 punti percentuali sotto il risultato delle politiche. E incassa il sorpasso del Pd di Nicola Zingaretti, che si piazza al secondo posto con il 22,7% dei consensi. Pd che, comunque deve stare attento a gioire, perché, rispetto al 2014, sono andati persi oltre 5 milioni di voti.

Forza Italia, praticamente doppiata dai Cinquestelle, si ferma all'8,8% - anche se Silvio Berlusconi rimette piede in Parlamento (Europeo) dopo la decadenza, forte di 557mila preferenze - inseguita da Fratelli d'Italia che praticamente raddoppia con il 6,46% il risultato delle Europee del 2014. Tutte sotto il 4%, soglia di sbarramento per l'ingresso nel Parlamento europeo, le altre liste con grande delusione sia de La Sinistra che di +Europa.

Cosa accadrà al governo dove si sono completamente ribaltati i rapporti di forza?

Salvini assicura che i toni aspri con il Movimento 5 Stelle sono terminati: "Mi immagino di continuare a lavorare con i 5S positivamente, come fatto con Luigi Di Maio, tranne le ultime settimane di toni aspri dettati dalla campagna elettorale. per quello che mi riguarda sono finiti, guardo avanti, per me il passato è passato".

Mentre Di Maio ammette la sconfitta e si complimenta con gli alleati: "Non sono qui a parlare politichese. Per noi le elezioni europee sono andate male, da queste elezioni europee apprendiamo una grande lezione. Impariamo e non molliamo. Come forza politica - ha aggiunto - il M5s sta correndo una maratona, non i cento metri".

Per il segretario del Pd, Nicola Zingaretti, il voto europeo apre una situazione politica nuova: "È una situazione nuova e diversa in cui il partito democratico svolgerà un ruolo importante, di battaglia politica e di ricostruzione dell'alternativa. Dopo la Lega siamo il partito che cresce più di tutti".

Trend

guardali tutti

Emozioni

guardali tutti

Video più condivisi

  • OGGI
  • SETTIMANA
  • MESE
guardali tutti

Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.

Caricamento contenuti...