VIDEO
Cerca video
Seguici su Installa app Contatti
NEWS 30 DICEMBRE 2016

La Polonia saluta l'eroe Lukasz, il camionista ucciso da Amri

Roma,(askanews) - Ai funerali di Lukasz Urban, il camionista polacco ucciso dall'attentatore di Berlino, hanno partecipato tanti colleghi, nonche' il presidente polacco Duda, un rappresentante del governo di Varsavia e un diplomatico tedesco: l''eroe' Lukasz, 37 anni, riposa ora nel villaggio di Babie, Pomerania Occidentale, nel Nord-Ovest della Polonia.

'Secondo me e' un eroe perche' ha combattuto fino alla fine.

Lukasz era un uomo molto buono, non diceva mai di no a nessuno', racconta l'amica d'infanzia di Lukasz, Danuta Jurewicz.

'Abbiamo riconosciuto il suo camion in tv, sapevamo che era lui.

Fino all'identificazione del corpo, ci speravamo.

Lukasz era un ragazzo fantastico, si prendeva cura della sua famiglia in maniera esemplare', aggiunge Zofia Zurek, parente della vittima.

'Se non avesse preso il volante e non avesse buttato il camion contro l'albero, il camion si sarebbe schiantato a tutta velocita' causando un massacro.

Ha lottato fino a quando il camion non era fermo', aggiunge quest'altro parente.

Contrariamente alla prima ipotesi, Urban e' stato ucciso con un'arma da fuoco prima dell'attentato.

Secondo il suo datore di lavoro, ha provato comunque a opporsi all'aggressione di Anis Amri, il tunisino che il 19 dicembre si e' impossessato del suo camion e l'ha lanciato contro un mercatino di Natale a Berlino; cio' sarebbe provato anche dalle numerose tumefazioni sul viso visibili in una fotografia mostrata dalla polizia.

0
Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.
Chiudi
Caricamento contenuti...