VIDEO
Cerca video
Installa app Contatti
CURIOSITÀ 03 MARZO 2021

La Regina degli Scacchi: le mosse più famose

Il gioco degli scacchi è stato spesso al centro dell’azione in film e telefilm degli ultimi decenni dello scorso millennio, sull’onda del fascino di grandi campioni come Fisher e Kasparov. Ora l’eterna lotta tra bianchi e neri ritorna ad affascinare grazie ad una miniserie Netflix.

 

Si pensa che gli scacchi siano stati inventati in Persia o in India, anche se in alcune tombe egizie sono stati ritrovati dei kit di gioco abbastanza simili: fu però l’Italia del ‘500 a dare lustro ai primi campioni, ospitando tornei con ricchi premi nelle corti patrizie.
A riportare in auge strategia e abilità di gestire la scacchiera è stata la serie Netflix “La regina degli scacchi”, titolo originale “The Queen’s Gambit”, una delle aperture di partita più famose, di cui si ha testimonianza già in un manoscritto del 1497.

 

La protagonista Elizabeth Harmon è una scacchista di professione che apre spesso in questo modo e affronta le partite immaginando una scacchiera proiettata sul soffitto, anticipando e neutralizzando il gioco avversario.

 

Una delle sue strategie preferite è l’arrocco, l’unica mossa in cui è consentito spostare contemporaneamente due pezzi: il Re si muove di due caselle verso una delle Torri, a patto di non essere già sotto scacco e di non avere altri elementi posizionati a sbarrargli la strada.

 

La Harmon trae ispirazione dai suoi avversari, ma ha imparato a giocare fin da piccola con il suo mentore, il signor Shaibel, che le ha insegnato anche la “difesa siciliana” e le sue varianti: in questa apertura, il pedone si muove verso il centro creando un’asimmetria che dà luogo a più contromosse differenti.

 

Anche il “doppiaggio” del pedone è ricorrente nella serie: dopo aver “mangiato” un pezzo dell’avversario in modo da trovarsi con uno dei suoi pedoni sulla stessa colonna di un altro, Elizabeth impedisce agli sfidanti il regolare movimento sulle caselle.

 

La mossa più spettacolare, infine, è la “promozione” del pedone: quando questo pezzo riesce ad attraversare tutta la scacchiera fino ad invadere il campo avversario, guadagna un avanzamento di grado da soldato semplice ad alfiere, cavallo, torre o donna.

6
Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.
Chiudi
Caricamento contenuti...