VIDEO
Cerca video
Installa app Contatti
MOTORI 31 MAGGIO 2022

La scoperta che rivoluziona l'auto elettrica

Ecco la scoperta inaspettata che promette di rivoluzionare il mondo delle auto elettriche.

 

Gli studiosi della Drexel University di Philadelphia hanno stabilizzato una batteria al litio-zolfo, portando a ben 4000 cicli la sua vita utile. Il tutto “semplicemente” rivestendo il catodo con nanofibre in carbonio. Una scoperta interessante quanto inattesa, che potrebbe consentire una valida applicazione anche sulle automobili.

 

I punti di forza di queste batterie sono diversi: elevata densità energetica, facilità di produzione, meno impatto sull’ambiente. Unico limite? La scarsa durata media. Come spiegano i ricercatori americani, i carbonati usati per l’elettrolita reagiscono in modo negativo col catodo di zolfo, portano alla formazione di polisolfuri intermedi nelle fasi di carica/scarica e, di conseguenza, innescano il veloce degrado.

 

Il particolare trattamento con le nanofibre in carbonio è, invece, riuscito ad evitare la formazione dei polisolfuri, mantenendo le prestazioni della batteria costanti per 4000 cicli. A detta di Rahul Pai, dottorando partecipante alla ricerca, è la prima volta che si stabilizza in questo modo una batteria al litio-zolfo, scoperta che il team di Philadelphia si auspica possa dare il via a nuovi scenari.

 

Vibha Kalra, scienziata a capo del gruppo di studio, aveva sperimentato altre soluzioni nel tentativo di aumentare la durata delle batterie al litio-zolfo, concentrandosi però solamente sull’elettrolita. Affrontando il “problema” da un nuovo punto di vista – ovvero agendo sul catodo – è finalmente riuscita nell’impresa, garantendo all’accumulatore una vita media di ben 10 anni.

4.759 visualizzazioni 0
Chiudi
Caricamento contenuti...