VIDEO
Cerca video
Installa app Contatti
BUONO A SAPERSI 01 AGOSTO 2022

La truffa online da evitare

È successo a Montebelluna, due ventenni di Trevignano hanno messo in piedi l’ennesima truffa online che riguarda la vendita di auto usate. Ecco allora che sapere come difendersi ed evitare di finire nel mirino dei criminali può fare la differenza. Infatti, la vittima dell’ultimo episodio ha versato 42mila euro in cambio di una macchina di cui non è mai entrata in possesso.

Il mercato è in crescita e i siti che si occupano di compravendita sono sempre di più. Un’opportunità, questa, che però può trasformarsi in truffa. Niente paura, però, difendersi e fare in modo di affidarsi solo a e-commerce fidati è possibile. Prima di tutto, si deve sapere di cosa dubitare.

Truffa online delle auto usate: il primo campanello d’allarme

Quando si teme la truffa online delle auto usate, il primo dettaglio che deve mettere in allerta è il prezzo irrisorio rispetto al valore medio del modello in questione. Infatti, si tratta di un modo per attirare acquirenti con la promessa di un risparmio notevole.

Peccato, però, che poi il passo successivo sia quello di sparire nel nulla subito dopo la transazione economica e senza preoccuparsi di fare arrivare l’auto a destinazione. Inoltre è bene diffidare dei siti che non rimandano a canali ufficiali e a una procedura trasparente e verificabile.

Le regole d’oro per evitare la truffa online delle auto usate

Per fortuna ci sono dei metodi per difendersi dai malintenzionati che vogliono solo racimolare denaro facile in cambio del nulla. Ecco delle regole da tenere a mente per non cadere nella trappola:

  1. Mai anticipare il denaro: se non si è certi dell’affidabilità del venditore (magari una concessionaria conosciuta e rinomata) e non si è vista l’auto in vendita, non si deve procedere con bonifici e altre forme di pagamento elettroniche;
  2. Su internet soltanto le ricerche: mai fidarsi ciecamente di ciò che si vede online, non è raro che vengano caricate immagini false e descrizioni non veritiere. La rete è utile per farsi un’idea, ma la trattativa è bene chiuderla in maniera tradizionale, di persona;
  3. Diffidare delle persone che si trovano all’estero o lontano: se viene detto che la visione dell’auto non è possibile a causa della distanza, è probabile che si tratti di una truffa online di vendita di auto usate. Meglio quindi non procedere e cercare canali più sicuri e affidabili;
  4. Non credere allo spedizioniere che fa da garante: se viene proposto di procedere con la transazione, tirando in ballo una terza persona che si occuperebbe di far arrivare l’auto a destinazione subito dopo, è facile che non si tratti di un affare sicuro;
  5. Controllare i dati del venditore online: se si tratta di un criminale è probabile che qualcuno abbia già denunciato la truffa per evitare che qualcun altro ne fosse vittima.

Chi cade nella trappola, può solo affidarsi alle autorità competenti e sporgere denuncia nella speranza che le indagini portino a un qualche risultato. La migliore delle cure, però, come sempre è la prevenzione.

Ecco perché è bene tenersi aggiornati sulla più recente e nuova truffa online. Infatti, ne nascono di sempre più raffinate e difficili da scoprire, non ultima la truffa degli orologi falsi. Ecco allora che, prima di procedere con gli acquisti online, per quanto comodi e veloci, si deve essere certi di affidarsi a canali certificati e affidabili.

15.915 visualizzazioni 0
Chiudi
Caricamento contenuti...