VIDEO
Cerca video
Installa app Contatti
CURIOSITÀ 21 GENNAIO 2021

La vera storia del Lupin Italiano: chi era René Rinino

Di questi tempi l’interesse verso il ladro Arsenio Lupin è cresciuto a dismisura, grazie anche alle nuove produzioni cinematografiche che hanno risvegliato l’interesse verso il personaggio francese realmente esistito e le cui vicende sono narrate in cartoni animati e serie tv.

Non tutti conoscono però la storia del ladro italiano più famoso di sempre: è Renato Rinino. Nato nel 1962 a Savona, di Rinino si dice che dapprima fosse solo un bambino molto abile con i furti in grado di far sparire qualsiasi oggetto senza farsi beccare, crescendo però è riuscito a diventare “Il Lupin della Riviera Ligure”.

Gli esordi di René Rinino

Dopo i vani tentativi della famiglia di correggere questa sua inclinazione, Rinino da adolescente comincia con i furti negli appartamenti, entrando e uscendo ripetutamente dal carcere. Rinino, presto soprannominato René, diventa famoso per la sua insolita gentilezza: ruba solo ai ricchi, e se gli capitava per sbaglio di rubare a un povero, la leggenda racconta che la refurtiva veniva prontamente restituita con tanto di donazione. Le cronache locali cominciano a dipingerlo come “ladro gentiluomo”.

Tra gli avvenimenti più incredibili sulla sua vita, viene citata una perquisizione in casa dove gli agenti scovano un bottino di oltre cento milioni di lire, ma è nel 1994 che mette in atto il furto che lo rende famoso in tutto il mondo: nel tentativo di correggersi, René si trasferisce a Londra per cominciare una nuova vita, la tentazione però ha la meglio: grazie a un ponteggio incustodito, riesce ad entrare nell’appartamento privato del Principe Carlo d’Inghilterra, in un palazzo lungo St. James Palace. Il ladro gentiluomo riesce ad appropriarsi di gioielli di valore inestimabile.

Il colpo che rende Rinino una celebrità

Non appena si sparge la notizia, in Regno Unito scoppia un vero e proprio scandalo e fiutato “l’affare” nel 1997 Rinino decide di autodenunciarsi dichiarando pubblicamente di essere disponibile a restituire la refurtiva sottratta solo in cambio di una stretta di mano al principe Carlo. Anche se non ebbe mai l’occasione di incontrare il Principe, nel 2000 il bottino viene restituito alla Famiglia Reale Inglese e René riesce a scamparla, perché dopo tre anni il suo crimine non era più perseguibile per legge.

Proprio quando i riflettori delle emittenti televisive si accendono su di lui mostrando enorme interesse per la sua storia, Rinino viene ucciso da un colpo di pistola nel 2003, per mano di un suo vicino di casa. La storia di René è raccontata in un documentario di qualche anno fa realizzato da Valerio Burli, dal titolo “Lupin, Romanzo di un Ladro Reale”.

3.990 visualizzazioni 9
Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.
Chiudi
Caricamento contenuti...