VIDEO
Cerca video
Installa app Contatti
CURIOSITÀ 18 AGOSTO 2022

Le terribili profezie della mistica Baba Vanga che si stanno avverando

Baba Vanga è stata una sensitiva vissuta in Bulgaria nel XX secolo. Dopo aver perso la vista, all’età di dodici anni, avrebbe iniziato ad avere delle visioni sul futuro. Nonostante sia scomparsa nel 1996, la sua popolarità continua a crescere costantemente. Il motivo è da individuare nel fatto che molte tra le sue previsioni si sono poi effettivamente avverate.

Baba Vanga, le inquietanti profezie della “Nostradamus dei Balcani” continuano ad avverarsi

La “Nostradamus dei Balcani”, questo il suo soprannome più noto, avrebbe infatti previsto correttamente gli attentati dell’11 settembre a NewYork. Ma anche la morte della principessa Diana e il disastro alla centrale nucleare di Chernobyl, solo per citare alcuni degli esempi più eclatanti.

Anche alcune previsioni di Baba Vanga per l’anno 2022 si sono rivelate esatte. La sensitiva aveva infatti previsto temperature elevate, crescente siccità e una scarsità d’acqua tale da costringere i governi a trovare soluzioni d’emergenza, razionamento incluso.

La mistica blugara aveva inoltre previsto che l’Australia avrebbe subito gravi inondazioni, cosa effettivamente accaduta. Ma a preoccupare sono soprattutto le ulteriori previsioni di Baba Vanga per il 2022.

Baba Vanga, la siccità e la “nuova pandemia”

Le profezie della sensitiva fanno riferimento a una nuova pandemia, scatenata da un virus “dormiente” presente in Siberia, che dovrebbe causare milioni di vittime in tutto il mondo.

Questo virus, rimasto congelato dal passato, tornerebbe a proliferare a causa del riscaldamento globale.

Ma la previsione più credibile per il 2022 è quella sulla realtà virtuale. Già nella seconda metà del ‘900 Baba Vanga ne prevedeva un utilizzo di massa, con le persone impegnate a trascorrere la maggior parte dell’esistenza davanti a uno schermo.

È importante sottolineare che non tutte le sue previsioni si sono avverate. Uno studio ha infatti dimostrato che la percentuale di successo si aggirerebbe attorno all’85%.Tra le previsioni sbagliate di Baba Vanga quella di una guerra nucleare in Europa tra il 2010 e il 2014, fortunatamente mai avvenuta.

Prima della sua morte nel 1996, centinaia di cittadini giapponesi si sono recati al suo remoto villaggio sulle montagne di Kozhuh in Bulgaria, per incontrarla almeno una volta.

Ma il fatto più significativo per comprendere quale fosse la popolarità e la “credibilità” di Baba Vanga quando era in vita è un altro: dopo la seconda guerra mondiale, molti leader dell’Europa dell’Est chiesero consigli politici alla sensitiva, reputandola effettivamente un oracolo.

Recentemente hanno fatto molto discutere in Italia le profezie di Malachia, relative al futuro del Papa, della Chiesa Cattolica e del mondo.

82.261 visualizzazioni 58
Chiudi
Caricamento contenuti...