VIDEO
Cerca video
Installa app Contatti
CURIOSITÀ 10 GENNAIO 2023

L'incredibile scoperta che potrebbe cambiare tutto

Gli studiosi hanno riportato alla luce il fossile di una strana creatura, metà uccello e metà dinosauro. Ecco tutto quello che c’è da sapere sull’incredibile scoperta.

 

 

Una tanto antica quanto bizzarra creatura, risalente a circa 120 milioni di anni fa: il fossile, scoperto in Cina in rocce sedimentarie formatesi nel periodo Cretaceo, è stato ritrovato dalla Chinese Academy of Sciences e potrebbe finalmente spiegare la genesi degli uccelli, considerati da molti paleontologi discendenti proprio dai dinosauri.

 

 

L’uccello con la testa da Tirannosauro

Sottoponendo a tomografia computerizzata (TC) ad alta risoluzione lo scheletro fossilizzato (battezzato Cratonavis zhui), il gruppo di ricerca ha ricostruito la forma del cranio della creatura per com’era in vita, una forma del tutto simile a quella del Tyrannosaurus rex; insomma, si è delineata una creatura decisamente curiosa, con corpo da volatile moderno e testa da rettile preistorico.

 

 

Una creatura di transizione

Per la scienza si tratta di una creatura ibrida “di passaggio”: nell’albero genealogico dei dinosauri, Cratonavis zhui si posizionerebbe fra l’Archaeopteryx (più simile ad un rettile) e gli Ornithothoraces (con tratti in comune con gli uccelli che conosciamo). Del fossile cinese a colpire sono soprattutto la scapola e il primo metatarso lunghi, caratteristiche assenti nei “nostri” volatili. Come sostengono i ricercatori, probabilmente durante la transizione dai dinosauri agli uccelli, il metatarso in questione ha subito una sorta di processo di selezione naturale arrivando ad essere più corto e perdendo la funzione originale.

 

Fonte: Chinese Academy of Sciences

4.271 visualizzazioni 1
Chiudi
Caricamento contenuti...