Virgilio Video VIDEO Search
HOME arrowDx NOTIZIE

L'Italia piange Ezio Bosso, il musicista che toccava il cuore

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!
15 MAGGIO 2020

Roma, 15 mag. (askanews) - È morto Ezio Bosso e l'Italia intera piange il musicista che sapeva toccare il cuore. Malato dal 2011 di una malattia neurodegenerativa, che nel settembre 2019 gli compromette l'uso delle mani impedendogli di suonare il pianoforte, Bosso - direttore d'orchestra, compositore e pianista - non ha mai smesso di sorridere e commuovere il suo pubblico con la sua musica.

Si è spento a soli 48 anni nella sua casa di Bologna, proprio "a causa del degenerare delle patologie che lo affliggevano da anni". La famiglia e il suo staff hanno chiesto a tutti il massimo rispetto per la sua privacy, sottolineando che "l'unico modo per ricordarlo è amare e proteggere il grande repertorio classico a cui ha dedicato tutta la sua esistenza".

La sua musica è stata commissionata o utilizzata da importanti istituzioni operistiche (Wiener Staatsoper, Royal Opera House, New York City Ballet, Théatre du Chatelet, San Francisco Ballet, Teatro Bolshoij di Mosca), e nel teatro (da registi come James Thierrée), ma Bosso si è occupato anche di musica da film, lavorando con Gabriele Salvatores per cui ha composto le colonne sonore di "Io non ho paura", "Quo vadis, baby?" e del recente "Il ragazzo invisibile".

L'artista torinese viveva dividendosi tra Londra, dove ha ricoperto il ruolo di direttore stabile e artistico del The London Strings, Bologna, dove è stato direttore principale ospite del teatro comunale, e Torino, dove collaborava a progetti sociali e divulgativi.

È dell'ottobre 2015 il suo primo disco da solista "The 12th Room" (EGEA Music) ed Ezio porterà il brano estratto dall'album "Following a bird" a Sanremo 2016, un'esibizione che lo rende ancora più popolare.

"Un uomo profondo e generoso, un artista esplosivo capace di trasmettere la gioia di suonare e la passione per la musica", lo ha ricordato il ministro dei Beni culturali Dario Franceschini in una nota, definendo la sua scomparsa "un triste giorno per la cultura italiana".

Le esequie si svolgeranno in forma strettamente privata.

Trend

guardali tutti

Tecnologia

guardali tutti

Video più condivisi

  • OGGI
  • SETTIMANA
  • MESE
guardali tutti

Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.

Caricamento contenuti...