VIDEO
Cerca video
Installa app Contatti
NOTIZIE 29 OTTOBRE 2018

L'Italia sferzata dal maltempo: nubifragi, alberi caduti e morti

Roma, (askanews) - Una giornata nera per il maltempo in tutta Italia con allerta rossa in sei regioni: Abruzzo, Liguria, Lombardia, Veneto, Friuli Venezia Giulia e Trentino Alto Adige, e allerta arancione in ampi settori, dal Piemonte alla Sicilia, con scuole chiuse in diverse città e comuni.

Violente mareggiate, temporali anche di forte intensità e soprattutto forti raffiche di vento che stanno causando danni e disagi, strade chiuse, traffico in tilt e allagamenti. Nel frusinate ci sono stati due morti a causa di un albero caduto su un'auto. Un altro morto a Napoli.

In Veneto situazione difficile per il rischio esondazioni, smottamenti e acqua alta, in Friuli Venezia Giulia in 24 ore sono caduti 400 millimetri d'acqua. In Calabria continuano le ricerche di un disperso di nazionalità turca, vittima del naufragio di una barca a vela spiaggiata sulla battigia a pochi metri dal porto di Catanzaro. L'allerta è stata prolungata in Piemonte e Liguria. C'è stata una vera e propria alluvione nelle Cinque terre e nello Spezzino, a soli quattro giorni dall'anniversario della tragica alluvione del 25 ottobre 2011, facendo precipitare nuovamente la popolazione nel terrore. Al comune di Monterosso al Mare sono stati evacuati i piani terra.

In Trentino Alto Adige, inoltre, scuole chiuse anche il 30 ottobre per frane e smottamenti.

Nella Capitale le violente raffiche di vento hanno fatto cadere alberi in diversi quartieri, come in Prati e a San Giovanni, le immagini hanno fatto il giro del web sui social documentando i danni alle auto. Difficoltà nella circolazione, anche con i mezzi pubblici. A Civitavecchia c'è stata una violentissima mareggiata.

Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha firmato la dichiarazione dello stato di mobilitazione del Servizio nazionale della protezione civile.

0
Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.
Chiudi
Caricamento contenuti...