VIDEO
Cerca video
Installa app Contatti
CURIOSITÀ 13 DICEMBRE 2021

Log4Shell: cos'è la nuova minaccia informatica e perché fa paura

Si parla sempre più spesso di attacchi hacker (scopri qui perché si chiamano così) e di vulnerabilità globale. L’ultimo, in Italia, eclatante, è quello che ha colpito i sistemi informatici della Regione Lazio. Insomma, più le nostre economie diventano globali e digitali, più aumentano i rischi e i compiti degli esperti in tema di cybersecurity.

A questo proposito sta facendo discutere il rischio intorno a Log4Shell. Vediamo cos’è e perché si parla di ‘apocalisse informatica’.

Si chiama Log4Shell ed è la nuova minaccia che fa tremare il web. 

Cos’è e perché preoccupa

Si tratta di una vulnerabilità molto alta che riguarda tutti i software e le applicazioni scritti in Java ovvero, il linguaggio di programmazione più usato al mondo, contenuto in miliardi di programmi e applicazioni, dai server agli smartphone. Spesso non ci si rende neanche conto di cosa ci sia dietro tantissime tecnologie di uso quotidiano, finché non c’è una minaccia che ne mina il funzionamento, con il rischio di mandare in tilt non solo le nostre economie, ma tantissime attività di uso quotidiano. 

Ecco perché, se gli esperti sono d’accordo nel ritenere ampia la portata di questa minaccia, ancora difficilmente riescono a immaginarne le reali conseguenze. È corsa contro il tempo per individuare delle soluzioni prima che la sicurezza di server e aziende, ma anche di tutti i device in circolazione, sia compromessa.

Cos’è l’apocalisse informatica

Non a caso si parla di ‘apocalisse informatica’ a proposito di Log4shell proprio perché lo standard sotto attacco. È utilizzato ovunque: dalle Tesla a Facebook (guarda qui le ultime novità del social), fino agli iPhone.

Basti pensare che sono almeno 3 miliardi i dispositivi che utilizzano Java.

La vulnerabilità critica che sta facendo tremare big tech e governi riguarda, in particolare, il modulo open source di Apache Project, che è il cuore pulsante delle applicazioni presenti nei server di tutto il mondo.

Un attacco, dunque, che se non fermato in tempo, potrebbe scatenare un pericolosissimo effetto a catena.

In Italia, a mettere in guardia dal pericolo di Log4Shell, è stata l’Agenzia per la cybersicurezza nazionale che, in un comunicato, ha raccomandato di ridurre più possibile l’esposizione su internet di questa vulnerabilità.

11.592 visualizzazioni 33
Chiudi
Caricamento contenuti...