Virgilio Video VIDEO Search
HOME arrowDx NEWS

L'urlo anti Trump di Shia LaBeouf contro un razzista

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!
24 GENNAIO 2017

New York (askanews) - 'He will not divide us', 'Lui non ci dividera'', urla Shia LaBeouf contro un ragazzo colpevole di aver usato una frase razzista, diffusa nel gergo dei suprematisti bianchi, durante una performance anti-Trump, organizzata dall'attore.

Il titolo della performance e' proprio 'He will not divide us': per 4 anni una telecamera, installata davanti al Museo delle immagini in movimento di New York, trasmettera' in diretta streaming, 24 ore su 24.

Chiunque potra' avvicinarsi e dire la frase 'Lui non ci dividera'', una sorta di mantra di protesta contro Donald Trump.

Ma ad un certo punto uno dei partecipanti si avvicina alla telecamera e dice 'Fourteen', 'Quattordici', un numero usato in gergo dai gruppi neo-nazisti e dai suprematisti bianchi che fa riferimento alla frase razzista in inglese, di 14 parole appunto, 'Noi dobbiamo assicurare l'esistenza della nostra gente e il futuro dei bambini bianchi'.

Una provocazione che ha scatenato la reazione dell'attore americano che ha cominciato ad urlare in faccia al razzista impedendogli di parlare.

Trend

guardali tutti

Curiosità

guardali tutti

Video più condivisi

  • OGGI
  • SETTIMANA
  • MESE
guardali tutti

Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.

Caricamento contenuti...