VIDEO
Cerca video
Installa app Contatti
BUONO A SAPERSI 16 MAGGIO 2022

Metà leone metà tigre: chi sono il tigone e il ligre

Il tigone e il ligre sono due grandi felini, sostanzialmente sconosciuti alla maggior parte delle persone. Si tratta dei due possibili incroci tra tigre e leone, rarissimi in natura dato che i due noti predatori vivono in aree del mondo diverse e distanti tra loro. Tutti gli esemplari oggi noti di ligre o tigone, infatti, sono nati in cattività.

Tigoni e ligri: gli incredibili incroci tra leoni e tigri

Il tigone è il frutto dell’accoppiamento tra una tigre maschio e un leone femmina, mentre per quanto riguarda il ligre i ruoli sono invertiti: il padre è un leone maschio, la madre è una tigre femmina.

I due animali, contrariamente a quanto si potrebbe pensare, sono molto diversi tra loro, soprattutto per quanto riguarda le dimensioni.

Il ligre, detto anche litigre o leontigre raggiunge infatti dimensioni ben superiori a quelle di leoni e tigri, mentre il tigone è generalmente più piccolo.

Il ligre deve le sue enormi dimensioni – i maschi possono raggiungere i 3 metri e mezzo di lunghezza e i 400 chilogrammi di peso – al singolare patrimonio genetico.

Sia gli esemplari di tigre femmina che i leoni maschi, infatti, non sono in grado di trasmettere alcun gene inibitore della crescita, come avviene invece nelle leonesse e nelle tigri maschio.

Questa particolare caratteristica rende il ligre il più grande felide per dimensioni attualmente presente sulla Terra, ma anche il più grande di sempre a pari merito con l’estinto Smilodon Populator.

Viste le dimensioni considerevolmente superiori a quelle di leoni e tigri, questo enorme felino necessita un quantitativo di cibo  all’incirca doppio rispetto a quello dei genitori: un esemplare di leone maschio adulto arriva a consumare 5-6 chilogrammi di carne al giorno, una tigre femmina si ferma a 3-4, mentre il ligre arriva a consumarne addirittura tra gli 11 e i 14.

Il tigone cresce tendenzialmente meno rispetto a leoni e tigri e molto meno rispetto al ligre,  il motivo è ancora una volta da individuare nel patrimonio genetico, che in questo caso è responsabile di un meccanismo di azione inverso rispetto a quello che determina le enormi dimensioni del ligre. La tigre maschio e il leone femmina, infatti, trasmettono entrambi il loro gene inibitore della crescita.

19.035 visualizzazioni 56
Chiudi
Caricamento contenuti...