VIDEO
Cerca video
Installa app Contatti
CURIOSITÀ 21 GENNAIO 2023

Mettete patate, cipolle e aglio vicini in frigo? Ecco che succede

Patate, aglio e cipolle – qui trovi qualche consiglio per rimuovere l’odore di aglio e cipolla dalle mani – sono alimenti tipici di molte tradizioni culinarie sparse in tutto il mondo.

Dall’America meridionale alla cucina del Nord Europa, dai piatti tipici mediorentali e asiatici, fino ad arrivare ovviamente al Belpaese e alla cucina mediterranea, questi tre ortaggi hanno spesso un posto di primo piano a tavola.

Per questo motivo patate, aglio e cipolle non mancano mai – o quasi – dalle nostre dispense.

Perché patate, cipolle e aglio non devono mai stare vicine

Ma la “popolarità” non è l’unica caratteristica ad accumunare queste prelibatezze della natura: questi alimenti presentano le medesime modalità di conservazione.

É infatti fondamentale non tenerli in frigorifero, dove rischiano di deteriorarsi molto rapidamente o addirittura di germogliare a causa della luce e dell’umidità.

Il luogo ideale di conservazione, sia per le patate che per le cipolle e l’aglio, deve essere asciutto e buio, con una temperatura tra gli 8 e i 15 gradi.

Viste le medesime caratteristiche potrebbe venire naturale pensare di conservare tutte queste pietanze in un’unico contenitore o dispensa.

Nulla di più sbagliato! Gli esperti spiegano che tenere patate, aglio e cipolle assieme incrementerebbe il loro naturale processo di deterioramento.

Come conservare correttamente patate, cipolle e aglio

Questi ortaggi rilasciano infatti molta umidità e gas. Tenerli gli uni appaiati agli altre rischia di rendere troppo umido l’ambiente di conservazione.

Inoltre, trattandosi di ortaggi che si “estirpano” letteralmente dal terreno, una volta perso il contatto con questo tendono a germogliare e produrre sostanze tossiche.

Aumentano così le possibilità che si verifichino effetti di deterioramento analoghi a quelli della conservazione in frigo.

La modalità ideale di conservazione di aglio, patate e cipolle è dunque in un ambiente asciutto, buio, con una temperatura tra i 10 ed i 15°C, ma a debita distanza le une dalle altre.

A proposito di cucina, conoscevi il “trappolone” del pesto recentemente rivelato a Masterchef Italia?

4.193 visualizzazioni 38
Chiudi
Caricamento contenuti...