VIDEO
Cerca video
Installa app Contatti
SPORT 28 OTTOBRE 2022

Mondiali, la nazionale australiana protesta sui diritti in Qatar

A meno di un mese dalla Coppa del Mondo di calcio in Qatar, la nazionale australiana “Socceroos” e’ stata la prima a diffondere una dichiarazione collettiva di protesta contro la situazione dei diritti umani nel Paese ospitante, chiedendo “rimedi efficaci” per i lavoratori immigrati e la depenalizzazione delle relazioni dello stesso sesso. Il messaggio video, letto da 16 giocatori e supportato dall’intera delegazione gialloverde. Si tratta di una delle dimostrazioni pubbliche piu’ significative da parte di una delle 32 nazioni qualificate per la Coppa del Mondo che prende il via il 20 novembre a Doha, dopo un decennio di controversie e di critiche per la decisione della Fifa di assegnare i diritti di organizzazione all’ultraconservatore stato mediorientale. Le dichiarazioni dei “Socceroos” denunciano che la decisione di assegnare la Coppa al Qatar “ha comportato sofferenze e danni a innumerevoli lavoratori” e lamentano il fatto che l’omosessualita’ e’ illegale nel Paese.

0
Chiudi
Caricamento contenuti...