VIDEO
Cerca video
Installa app Contatti
BUONO A SAPERSI 30 APRILE 2022

Monoruota, come riescono a stare in equilibrio

I monoruota, noti anche con la traduzione inglese “monowheel”, sono ormai sempre più diffusi nelle città italiane, così come in buona parte del resto del mondo.

Si tratta di mezzi trasporto costituiti da un’unica ruota, alimentata da una batteria elettrica e due pedane laterali, in tanti lo definiscono già “il futuro della mobilità”.

Tuttavia, c’è anche chi si preoccupa dell’eventuale difficoltà di guida e conseguente pericolosità del mezzo, sottolineando come le norme del codice della strada non siano state ancora adeguate – a differenza di quelle per i monopattini elettrici – alla presenza sempre più massiccia di questi dispositivi di trasporto.

Monoruota, come guidare il mezzo con una ruota sola

In molti, osservando per la prima volta un monowheel, tendono ovviamente a domandarsi come sia possibile guidarlo, trattandosi di un “veicolo” con un’unica ruota.

Contrariamente a quanto si potrebbe pensare, non è necessario possedere un equilibrio da circense o ginnasta per poter padroneggiare la guida di questo mezzo avveniristico.

Generalmente, infatti, i neofiti riescono a muoversi in autonomia dopo una sessantina di minuti di “allenamento”.

L’autobilanciamento del mezzo è possibile grazie ad uno stabilizzatore giroscopico presente al suo interno, questo strumento permette di facilitare notevolmente il mantenimento dell’equilibrio da parte del conducente, ciò non vuol dire però che il monoruota sia in grado di “reggersi” senza qualcuno che lo guidi.

Ma è proprio il bilanciamento interno a non rendere necessaria la presenza di un manubrio. Il conducente e il mezzo diventano sostanzialmente un’unica entità: per accelerare è necessario sporgersi lievemente in avanti, per frenare sarà sufficiente eseguire il movimenti inverso.

Il motore elettrico di cui sono dotati questi singolari mezzi permette la trasformazione dell’energia elettrica in ingresso in energia meccanica in uscita.

Le prestazioni sono molto variabili, così come il prezzo di vendita al dettaglio e l’autonomia della batteria, che varia dai 15 ai 70 km.

Ad oggi, In Italia, il codice della strada non ha ancora una normativa chiara in merito al utilizzo di questi mezzi, ormai sempre più presenti sulle nostre strade e nei nostri parchi. Il consiglio degli esperti è di utilizzare sempre un casco e di guidare il mezzo con cautela, soprattutto se si è alle prime armi.

0
Chiudi
Caricamento contenuti...