VIDEO
Cerca video
Installa app Contatti
NOTIZIE 18 GENNAIO 2021

Navanly al ritorno a Mosca viene arrestato, volo dirottato

Mosca, 18 gen. (askanews) - Bacia la moglie Yulia e si consegna alle forze dell'ordine russe Aleksey Navanly, atterrato nella serata di domenica all'areoporto Sheremetevo di Mosca, con un volo low cost della compagnia Pobeda (controllata di Aeroflot) che doveva concludere la sua traiettoria in realtà a Vnukovo, altro scalo di Mosca a 56 chilometri di distanza.

Il volo era partito in orario, con molti giornalisti a bordo che accompagnavano il dissidente, particolarmente critico non soltanto con Vladimir Putin, ma con l'intera classe al potere in Russia. Ma all'avvicinarsi a Vnukovo l'aereo ha iniziato a compiere diverse circonvoluzioni, sino a cambiare rotta per arrivare a Sheremetevo. Intanto a Vnukovo erano botte da orbi tra la polizia e i manifestanti che a 21 gradi sotto zero attendevano Navalny.

Il cambio di programma è sembrato spiazzante, anche se dopo che Navalny aveva detto da Berlino la scorsa settimana che intendeva tornare a casa, il servizio carcerario di Mosca aveva annunciato di volerlo arrestare una volta tornato, accusandolo di aver infranto i termini di una pena detentiva (mancata comparizione) per appropriazione indebita, per una condanna del 2014.

Dopo l'arresto, condannato dai vertici Ue e Usa,§

si è aperto il giallo durante la notte su dove fosse stato portato Navalny, risolto da questo tweet.

"Navalny si trova nella seconda sezione del Dipartimento degli affari interni di Khimki (periferia dove si trova Sheremetevo): Prospect Mira 23A. Io, avvocato difensore con procura notarile, non posso vederlo, dicono che dorme".

Il politico, 44 anni dell'opposizione extraparlamentare russa aveva dichiarato da Berlino che non aveva paura e non credeva che sarebbe stato arrestato. "Bimbo, portaci l acqua. Noi stiamo tornando in volo a casa".

Così in un video la moglie Yulia ha salutato i sostenitori del marito a bordo del volo Pobeda Berlino - Mosca. Una battuta di spirito che fa riferimento al fatto che sulla low cost di Aeroflot viene servita solo acqua, ma anche al fatto che Navalny, secondo quanto detto a settembre sarebbe stato avvelenato con una bottiglia d'acqua (e non con un tè, come era stato detto in precedenza).

In un caso che ha attirato un'ampia attenzione internazionale, la scorsa estate Navalny è stato avvelenato da quello che i test militari tedeschi hanno indicato essere un agente nervino il noto Novichok, ma questa versione degli eventi viene rifiutata dal Cremlino.

Servizio di Cristina Giuliano

Montaggio a cura di Alessandro Violante

0
Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.
Chiudi
Caricamento contenuti...