VIDEO
Cerca video
Installa app Contatti
BUONO A SAPERSI 05 LUGLIO 2022

NoiPa, come si consulta il cedolino

Il cedolino di stipendio è composto da una struttura standard di tre pagine logiche, ovvero composte da una o più pagine fisiche a seconda della quantità di informazioni presenti. La prima pagina contiene informazioni di riepilogo, la seconda contiene elementi più dettagliati in riferimento al riepilogo della prima pagina , ed infine la terza pagina che contiene eventuali note all’amministrato. Le prime due pagine sono sempre presenti in ogni cedolino, la terza invece è presente solo quando sono previste comunicazioni o informazioni utili dirette all’amministrato.

Cedolino: la struttura della prima pagina 

La prima sezione riguarda l’intestazione, ed oltre al logo del Ministero dell’Economia e Finanze, ci sono le informazioni identificative del cedolino. La prima è la rata di riferimento, indicativa di mese e anno di retribuzione, seguita dall’ID cedolino, con numerazione progressiva convenzionale.

Nell’area informativa superiore ci sono tutte le informazioni relative all’anagrafica del dipendente, all’Ente di appartenenza, alla posizione giuridico economica del lavoratore, al dettaglio delle detrazioni e agli estremi di pagamento. La prima è l’anagrafica del dipendente, che contiene i dati anagrafici dell’intestatario del cedolino. Subito dopo l’ente di appartenenza, con i dati dell’amministrazione di appartenenza. Poi troviamo la posizione giuridico economica, che contiene i dati giuridico-economici del dipendente. Successivamente c’è il dettaglio delle detrazioni, con dati che indicano l’importo totale delle detrazioni sia di base che per carichi di famiglia. Poi ci sono gli estremi di pagamento, con le informazioni relative alle modalità di pagamento dello stipendio.

La terza sezione riguarda i dati riepilogativi della retribuzione, dove vengono indicati i soli importi totali riguardanti: competenze fisse, competenze accessorie, ritenute e conguagli previdenziali fiscali.

L’ultima sezione della prima pagina è l’area informativa inferiore, che contiene gli importi progressivi e i codici bidimensionali necessari alla certificazione del cedolino. 

Cedolino di stipendio: la seconda pagina

La seconda pagina del cedolino è composta dalle informazioni riepilogative già presenti nella prima pagina e da ulteriori dettagli. In alto troviamo l’intestazione del cedolino, che riporta i medesimi campi dell’intestazione della prima pagina ovvero la rata di riferimento e l’ID del cedolino. 

Viene seguita dall’area informativa superiore, con le informazioni già presenti nella prima pagina, ossia l’anagrafica della persona e l’Ente di appartenenza. 

Poi troviamo i dati di dettaglio della retribuzione con gli importi per competenze fisse, competenze accessorie, ritenute e conguagli fiscali e previdenziali. 

Infine, l’area informativa inferiore, che riporta i medesimi importi progressivi della prima pagina logica.

Invece, per quanto riguarda le pensioni e cedolino INPS, ecco qui come ottenerlo anche senza SPID.

2.876 visualizzazioni 0
Chiudi
Caricamento contenuti...