VIDEO
Cerca video
Installa app Contatti
NOTIZIE 28 GENNAIO 2019

Non siamo pesci, davanti Montecitorio al grido di "porti aperti"

Roma, (askanews) - Al grido di "Aprite i porti" e "Vergogna" centinaia di persone si sono radunate davanti Montecitorio, rispondendo all'appello "Non siamo pesci", promosso da Luigi Manconi e Sandro Veronesi con il collettivo #corpi.

Manconi: "Attiveremo un sito per continuare a informare e ad attivare questa mobilitazione di cui oggi c'è stato il primo passo".

A manifestare tanti privati cittadini, con cartelli che recitavano "Mio nonno emigrò" o "Forti con i deboli, deboli con i forti", "Basta! Fatti non foste...". Presenti anche le associazioni Emergency e Medici senza frontiere con le loro bandiere Gad Lerner, Alessandro Bergonzoni, Riccardo Gatti, le attrici Anna Foglietta e Vittoria Puccini:

"È un concetto così semplice che ci può essere insegnato da un bambino. Cerchiamo di riconoscerlo e di farlo valere, parliamo, cerchiamo di far capire alla gente che non possiamo più girarci indietro e far finta di niente mentre le persone muoiono", ha affermato.

Nell'appello si chiede di istituire subito una commissione parlamentare di inchiesta sulle stragi nel Mediterraneo e di realizzare una missione in Libia. Si chiede inoltre al Governo di offrire un porto sicuro in Italia alla Sea Watch e ai 47 migranti che si trovano ancora a bordo.

0
Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.
Chiudi
Caricamento contenuti...