Virgilio Video VIDEO Search
HOME arrowDx NEWS

Odio e pregiudizi, i timori delle minoranze nell'America di Trump

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!
13 GENNAIO 2017

Milano (askanews) - 'Tutti noi in questa stanza apparteniamo a uno dei segmenti piu' vilipesi della societa' in questo momento: Hollywood, stranieri e stampa'.

La battuta iniziale dell'appassionato discorso di Meryl Streep ai Golden Globes contro Trump racconta un sentimento diffuso in un'America mai cosi' divisa mentre si prepara ad essere guidata da uno dei presidenti piu' discusso di tutti i tempi.

Un presidente che durante tutta la campagna elettorale non ha risparmiato attacchi alle minoranze, agli stranieri, ai musulmani, che non solo si sentono aggrediti dalle sue dichiarazioni, ma temono un aumento dei cosiddetti 'crimini d'odio'.

'Alcune donne sono state aggredite a causa del loro hijab, hanno tentato di strapparglielo, sono state minacciate', dice Kassem Allie, amministratore del Centro islamico americano.

I reati di odio sono difficili da monitorare e classificare, raro che si arrivi ad una denuncia, ma secondo le associazioni per i diritti civili nei 10 giorni successivi alle elezioni ci sono stati almeno 900 casi, molti in un'aula scolastica.

Taj Williams lavora nel dipartimento per i diritti civili del Michigan, uno Stato dove ci sono stati diversi episodi.

'Sono tutti casi avvenuti dopo le elezioni.

Non vuol dire che prima non ci fossero ma di sicuro c'e' stato un picco e l'obiettivo principale sono stati gli afroamericani e i latinos'.

Trump ha condannato esplicitamente gli attacchi, spendendo parole sulla volonta' di unire il Paese, ma allo stesso tempo continua a sostenere proposte contro le minoranze, come l'idea di un registro dei musulmani e la deportazione degli immigrati illegali.

'La mancanza di rispetto invita al non rispetto.

La violenza istiga alla violenza - aveva detto Meryl Streep concludendo il suo discorso - e se i potenti usano la loro posizione per tiranneggiare gli altri, ci perdiamo tutti'.

Un monito per l'America di Trump.

Trend

guardali tutti

Tecnologia

guardali tutti

Video più condivisi

  • OGGI
  • SETTIMANA
  • MESE
guardali tutti

Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.

Caricamento contenuti...