VIDEO
Cerca video
Installa app Contatti
NOTIZIE 16 DICEMBRE 2020

Oftalmologi Soi: visita oculistica in sicurezza col test rapido

Roma, 16 dic. (askanews) - Avere la necessità di recarsi in un ospedale o in un ambulatorio per sottoporsi a una visita medica in tempi di Covid può far paura. E' una sensazione comune a tutti , e spesso si preferisce non rischiare e rinunciare, come spiega ad Askanews Matteo Piovella, che guida la Società Oftalmologica Italiana-SOi:

"I nostri pazienti, la maggior parte persone a rischio temono di essere contagiati. E' per questo che noi come Società Oftalmologica abbiamo messo in campo delle opportunità proprio per proteggere le persone dal contagio. Quest'anno abbiamo perso 8 milioni di visite oculistiche e mezzo milione di interventi chirurgici salvavista proprio per questa preoccupazione da parte delle persone che ritengono le visite non prioritarie rispetto a un rischio di ammalarsi e magari perdere la vita".

La soluzione è il tampone antigenico rapido che, sottolinea lo specialista, viene effettuato presso lo stesso studio medico e che offre un risultato immediato:

"Questi tamponi rapidi sono di facile esecuzione, ogni medico oculista ha tutte le carte in regola per poterlo eseguire perfettamente e certificare. Questa è per noi la chiave per aiutare e tranquillizzare i pazienti ma soprattutto per aiutare a contenere questo terribile virus. Il tampone rapido è sicuramente una svolta importante io personalmente senza alcun pericolo mi sottopongo ogni giorno ad un tampone rapido antigenico perchè questo da a me la sicurezza e soprattutto protegge i miei pazienti ma così si fa anche in tutto il mondo. All'università di Yale negli Stati Uniti gli studenti unversitari possono frequentare le lezioni proprio perchè si sottopongono volontariamente due volte alla settimana al tampone rapido.

Massima sicurezza e nessun problema organizzativo, dunque, il test sarà effettuato dal proprio oculista di fiducia poco prima della visita. Ma il risultato è affidabile?

"Non crediamo a chi non ne vuole validare l'efficacia e dice che non sono precisi o che non ci danno le sicurezze necessarie. Chi sostiene che il tampone rapido mi dice solo adesso che sono negativo e magari domani potrei non esserlo, dice una cosa ovvia ma di nessuna importanza. Solo l'1% delle persone risultate negative oggi saranno positive a un altro tampone domani".

0
Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.
Chiudi
Caricamento contenuti...