Virgilio Video VIDEO Search
HOME arrowDx NOTIZIE

Operazione Irini blocca una nave sospetta diretta in Libia

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!
12 SETTEMBRE 2020

Roma, 12 set. (askanews) - Violazione dell'embargo di armi, questa la ragione per cui un'Unità navale dell'Operazione Eunanfor Med Irini ha bloccato e ispezionato il mercantile Royal Diamond 7 in acque internazionali a circa 150 km a nord della città libica di Derna (Cirenaica).

La nave, segnalata dal Panel of Experts dell'Onu per la Libia, è partita dal porto di Sharjah negli Emirati Arabi verso Bengasi in Libia con un cargo di kerosene per aerei, destinato presumibilmente a scopi militari. Un carburante che viene considerato alla stregua di "materiale militare" dall ONU e quindi trova applicazione la risoluzione 2292 (2016) del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite sull embargo delle armi verso la Libia, confermata e prorogata dalla risoluzione 2526 (2020).

La nave tedesca Hamburg, supportata dalla nave italiana Margottini da cui l Ammiraglio Ettore Socci - comandante in mare degli assetti assegnati all Operazione IRINI - ha condotto l attività, ha impedito al mercantile l accesso alle acque territoriali libiche e la sta dirottando verso un porto dell Unione europea per ulteriori verifiche ed indagini. Operazione Irini è la dimostrazione dell'impegno dell'Unione europea a favore del processo di Berlino, per contribuire alla stabilizzazione della Libia e garantire la pace alla sua popolazione. Irini (in greco "pace") è stata lanciata il 31 marzo a seguito di una decisione del Consiglio dell Unione Europea. Il suo compito principale è far rispettare l embargo delle armi da e per la Libia previsto dalle risoluzioni del Consiglio di Sicurezza dell ONU.

Trend

guardali tutti

Fai da te

guardali tutti

Video più condivisi

  • OGGI
  • SETTIMANA
  • MESE
guardali tutti

Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.

Caricamento contenuti...